Cerca nel blog

martedì 29 gennaio 2013

Grado in visita...



A Grado, il districarsi delle sue calli e i suoi campi e campielli sono frutto di un'architettura spontanea, dove non ci sono piani regolatori. Le due basiliche paleocristiane dì Grado sono probabilmente le due chiese più vecchie d'Italia, miracolosamente sopravissute nonostante invasioni e guerre. La più antica è Santa Maria delle Grazie, la chiesa delle donne. Colonne e capitelli sono tutti diversi e di materiale recuperato chissà dove, ma è l'unica ad abside interna. Il Duomo, perché Grado è ancora sede vescovile, è intitolato a S. Eufemia di Calcedonio. All'interno, colonne di vari marmi, (due sono di granito rosa proveniente da Assuan). Il pulpito è duecentesco, con una cupoletta che ricorda gli arabeschi d'Oriente. La sorpresa, però, è la tricora che si trova in fondo. É intitolata a San Marco, il leggendario fondatore della chiesa di Aquileia.  Tra le due basiliche, si trova il battistero, anche del V-VI sec. a pianta ottagonale, con al centro una vasca battesimale esagonale ricostruita. Nel V e VI secolo le ricorrenti minacce barbariche trasformarono l’abitato in fortezza. All’interno del castrum trovarono rifugio i vescovi di Aquileia. Per oltre otto secoli cattedrale del patriarcato di Aquileia ereditato in seguito da Venezia, la maestosa costruzione custodisce le testimonianze dei suoi quattordici secoli di storia, come l’ambone romano, la pala veneziana in argento e nell’abside l’affresco gotico del Cristo in gloria.Visita il sito lagunapalacehotel.it  hotel grado

Una vacanza in Friuli



Fu nel 1939 che al nome Lignano venne aggiunto Sabbiadoro. Di lì a poco crebbero i due nuclei che completarono la formazione della località turisrica: Lignano Pineta  e Lignano Riviera. Lignano non è solo mare e vacanze , ma anche un luogo di grande fascino storico ambientale. Ricordiamo il parco Hemingway, in memoria del grande scrittore americano; l’Arena, un particolare assembramento di reperti archeologici a forma di teatro antico e il parco Punta Verde, oasi ricca di vegetazione e popolata da animali appartenenti ad almeno duecento specie diverse. Il nome dell’importante centro balneare riflette una formazione riferita a proprietà fondiaria, con il suffisso “anus”, in cui il nome latino di persona  è di difficile individuazione. Il luogo si trova all’estremità di di una penisoletta  sabbiosa, che ha suggerito la denominazione moderna di Sabbiadoro. Da anni premiata con la "Bandiera Blu" d´Europa per la limpidezza delle sue acque,  oggi Lignano è una località di vacanza e divertimento a 360°: spiagge attrezzate che offrono  attività per grandi e piccoli, mare pulito e poco profondo, ideale per le vacanze di famiglie con bambini. Visita il sito hotel florida.net  hotel lignano

martedì 22 gennaio 2013

Credenza dispensa classica in legno


La nostra collezione 'I Classici' raccoglie una serie di riproduzioni ispirate alle creazioni Italiane del '700 e dell' '800.
Sono tutti mobili realizzati da artigiani italiani e rappresentano il giusto elemento per una casa accogliente ed elegante.

E’ una riproduzione fedele di una Dispensa in legno.
La parte bassa è costiuita da 3 porte e 3 cassetti, un'ampio spazio centrale portaoggetti aperto e sorretto da 2 colonnine laterali, la parte alta termina con 3 porte tutte a vetro.

Tutti i nostri prodotti sono realizzati artigianalmente e imitano volutamente, attraverso particolari procedimenti di lavorazione, "l'usura del tempo" ricca di pregi e talvolta di piccole imperfezioni volute.

Consigli utili su come arredare il bagno

Se fino a non molto tempo fa il bagno veniva considerato come un luogo puramente di passaggio nella nostra casa, attualmente è diventato invece una delle stanze più importanti, nella quale ci dirigiamo non solo per la normale igiene quotidiana ma anche per trovare dei momenti di puro relax e benessere.

 La scelta dei sanitari e dei vari complementi d’arredo richiede degli elementi di alta qualità, in grado di assolvere ad una funzione pratica ma anche estetica, che solo gli showroom più ricchi sanno offrire, come Santori Arredamento e Design di Lucca.

Ma quali sono gli elementi da non sottovalutare? 

- In primo luogo non bisogna dimenticare che il bagno necessita di luce e che quindi è importante posizionare delle luci dirette soprattutto in prossimità degli specchi, lasciando dei toni soffusi e riposanti per la parte circostante.

 - Per quanto riguarda invece i sanitari, attualmente è possibile posizionarli in qualunque punto della stanza, tenendo conto delle proprie esigenze ma anche dell’impatto estetico. Mentre fino a qualche anno fa era ritenuto di fondamentale importanza collocarli vicino alla parete, vicino gli impianti di carico e scarico.

 - Qualunque sia la vostra scelta in fatto di sanitari, non lasciatevi guidare puramente da questioni estetiche, ma tenete sempre presente che i sanitari giusti devono essere si belli, ma soprattutto comodi, pratici e facili da pulire.

 - Una scelta importante è anche quella che riguarda i rivestimenti. Essendo un ambiente umido, sono sconsigliati i marmi e i quarzi, un po’ troppo delicati, e si consigliano invece oltre ai classici legno, acciaio inox e metacrilato, anche la lavagna e il parquet, preferibilmente con fughe impermeabilizzate e listoni.

 - Infine non vi resta che risolvere l’ultimo dilemma: la vasca o la doccia? Se amate la praticità e siete sempre di corsa, vi consigliamo la doccia. Se invece amate dedicarvi periodicamente dei lunghi bagni rilassanti e avete lo spazio a disposizione, scegliete pure una comoda vasca.

lunedì 21 gennaio 2013

Arrivati a Grado



L’ultimo tratto della provincia di Gorizia verso il mare, è caratterizzato da quella specie di penisola, che è intersecata da varie diramazioni della foce dell’Isonzo, che separa il golfo di Panzano  ad Est, dalla laguna di Grado, estesa verso Cvest fino alla laguna di Marano. La laguna di Grado è terra goriziana,veramente, più che terra dovremmo parlare di acqua, anzi di terra-acqua, un po’ come se la terraferma a un certo punto si fosse frantumata, o, meglio , fosse esplosa , disseminando di piccole isole il mare di fronte. Trampolino di lancio per la laguna di Grado è il borgo di Belvedere. Dal Belvedere , poi si procede per una strada che corre su una diga lunga circa cinque chilometri, congiungente la terraferma con l’isolotto di Grado. Avanzando su questa diga, protesa in mezzo all’ampia zona lagunare costellata di isolotti, dobbiamo ricordarci che forse, su questo specchio d’acqua, fuggirono con zattere e barche di fortuna, i profughi delle città costiere incalzati dalla furia orribile dei barbari. Ora, nell’immensa quiete lagunare, segna il suo morbido ritmo solo il volo dei gabbiani, sospesi a tratti , come fiori bianchi, sulla superficie cilestrina. Visita il sito lagunapalacehotel.it  unterkunft grado adria

Vademecum sull'utilizzo delle Reti a Doghe Elettriche Motorizzate: cosa fare e cosa non fare per farle durare nel tempo

Siete sicuri che state utilizzando la vostra Rete a Doghe Elettriche nel modo giusto? 

Savoldi.com ha reso disponibili un vademecum contenente le raccomandazioni importanti per l'utilizzo dei vostri letti con rete elettrica.

Cosa fare e cosa non fare per farle durare nel tempo.


Dopo la pubblicazione della Guida Pratica per sopravvivere nella giungla delle Reti Elettriche che fornisce preziose informazioni su cosa sono, come funzionano, e quali vantaggi portano, e che svela tutti i segreti delle reti elettriche a Doghe, è ora disponibile un breve e chiaro vademecum su come utilizzare nella maniera più appropriata il proprio letto a doghe elettriche motorizzate affinché possa durare il più a lungo possibile e non si incorra in guasti che esulano dalla garanzia.

 

Savoldi.com - Savoldi Paolo e C. S.n.c.
 

(www.savoldi.com) Dal 1959 realizza a Treviglio (BG) Arredamenti e negli ultimi dieci anni si è specializzata nei Letti in Legno ad alto contenuto tecnologico con movimentazione elettrica e dalle caratteristiche avanzate ed innovative. 

Proprio per questi prodotti abbiamo un occhio di riguardo distinguendoci per particolarità e novità. La nuova linea di prodotti per il riposo è visionabile sul sito www.savoldi.net

Vogue Bambini sceglie gli arredi Domitalia per il Playtime di Parigi


La testata internazionale "Vogue Bambini" ha scelto i modelli luminosi Babà, Babà Jr e Omnia dell'azienda italiana Domitalia per arredare il set fotografico allestito in occasione della fiera dedicata al mondo del bambino "Playtime". Il salone, aperto dal 26 al 28 gennaio 2013 presso il Parc Floreal a Parigi, sarà una seconda vetrina nel mercato francese per l'azienda friulana che in questi giorni sta promuovendo il suo design made in Italy anche all'interno della mostra mercato "Maison&Objet".





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 18 gennaio 2013

Bibione, perla dell' Adriatico

La terra dove sorge Bibione nasce dal mare e al mare deve la sua fortuna. Abitata in passato da pescatori, la bassa pianura viene occupata stabilmente dai Romani nei primi secoli d.C.. Arrivano con loro in queste terre anche la cultura, la lingua e le prime opere di bonifica e di costruzione della rete viaria, l’intero patrimonio di conoscenze dell’impero romano. Intorno all’anno mille le terre dell’isola di Bibione passano ai vescovi della vicina Concordia, segno tangibile del mutare dei tempi: il cristianesimo ormai arrivato, soppianta l’impero romano in decadenza. Il famoso diploma di Ottone III, imperatore delle Germanie, datato 996 testimonia questo passaggio, confermato poi da una bolla papale di Urbano III circa un secolo dopo. Con l’avvento della Repubblica di Venezia, le acque lagunari passano sotto la sua signoria e Bibione vive secoli di abbandono, non essendo coinvolta dagli avvenimenti importanti che si susseguono sulla scena politica. La zona diventa nuovamente terra di pescatori e di animali selvatici. Il suo destino si lega prima alla Francia, poi all’Austria, che ne  invade il territorio nel 1798, poi nuovamente riconquistato da Napoleone nel 1805. Bibione fa poi parte del Regno Lombardo-Veneto costituito dall’Austria con il trattato di Vienna per poi unirsi, dal 1866, al vicino Regno d’Italia. Proprio il Regno d’Italia riprende il lavoro iniziato dai Romani: l’obiettivo è la bonifica dei terreni paludosi, volta a rendere più salubre questa terra acquitrinosa, malarica e quasi dimenticata. Agli inizi del ’900 si costituisce così il Consorzio che intraprende imponenti opere di arginatura e canalizzazione delle acque nella zona del fiume Tagliamento. Le opere si concluderanno intorno anni trenta con il risanamento di una superficie di oltre 10.000 ettari. Assieme ai lavori di bonifica, si sviluppa la viabilità, arriva anche l’energia elettrica potendo così restituire queste terre  al lavoro e alla produzione. Le boscaglie di conifere, la palude e la laguna lasciano così il posto ai pini e alla calda sabbia di una delle più belle spiagge d’Italia. Negli anni ’50 inizia infatti lo sviluppo turistico di Bibione, con le prime costruzioni a carattere ricettivo che prendono poi rapidamente campo e cambiano il volto dell’area balneare. Il nome torna dal passato ad identificare la zona in cui sorgevano quelle Insulae Bibioni, isole poste verso il mare ma attaccate alla laguna da un cordone, di cui le testimonianze archeologiche avvalorano oggi l’esistenza. Il nome viene ufficializzato nel 1960 e, quasi contemporaneamente, è riconosciuta a Bibione la qualifica di area balneare. Già nel 1961 Bibione viene citata nell’annuario generale del Touring Club e, a distanza di pochi decenni, è diventata un punto di riferimento per il turismo balneare di tutta Europa. Dal primo, timido passo in direzione del suo brillante sviluppo, sono passati 50 anni, che hanno portato Bibione al suo attuale aspetto, tappa di un percorso già segnato dal successo, ma ancora in evoluzione. Visita il sito bookingbibione.it booking bibione

Grado e le sue meraviglie



Grado , che fu a lungo , come dice il suo nome ( scalo) uno dei porti della potente Aquileia. Sorprende moltissimo chi vi arriva impreparato per vari aspetti. Il primo di questi è l’importanza storica ed artistica di certi suoi monumenti. Chi direbbe che il Duomo  e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie esistevano già quando non esisteva ancora Venezia? Si tratta delle due più antiche chiese del Veneto, due basiliche del V secolo che commuovono per la loro austera e solenne semplicità. Ammirando il Duomo si nota il meraviglioso pavimento a mosaico fatto fare dal Patriarca Elia, sulla cima del campanile l’Anzolo, cioè l’Arcangelo San Michele , che gira al mutar del vento. Della stessa epoca delle due basiliche è l’ottagonale Battistero, anch’esso di stile Bizantino, con una vasca battesimale ad immersione e resti a pavimento a mosaico. Un altro aspetto interessante di Grado è quello, oltremodo pittoresco , delle sue calli e dei suoi campielli di tipo veneto, delle sue vie d’acqua e del suo vivacissimo porto canale , dove bragozzi e trabaccoli sono pronti ad issare la vela al primo vento. Infine,questa è la sorpresa più grande, in mezzo alla silenziosa laguna, Grado presenta sul suo litorale sud, una delle più belle e frequentate spiagge adriatiche. Alberghi, ville, negozi, ritrovi eleganti si allineano sul lungomare insieme a giardini, campi da tennis….un centro mondano di prim’ordine cui non mancano le terme marine e vari stabilimenti di cure elioterapiche, fisioterapiche, spa e beauty farm. Visita il sito lagunapalacehotel.it grado italien

giovedì 17 gennaio 2013

Studiare in Italia


Le bellezze artistiche e l'ospitalità, rendono un soggiorno di studio in Italia una piacevole occasione di vacanza ed una esperienza unica: gli studenti potranno godere dell'arte, della cultura, della natura e della tranquillità del nostro Paese e contemporaneamente testare le proprie conoscenze della lingua parlando italiano tutti i giorni. Le scuole effettuano corsi base, corsi di perfezionamento ed aggiornamento, corsi intensivi individuali (adatti per chi ha necessità di iniziare e perfezionare la conoscenza della lingua italiana in breve tempo), corsi di italiano con particolare attenzione alla terminologia utilizzata nel mondo degli affari o nel settore del turismo. La durata dei corsi varia a seconda delle possibilità e delle esigenze di ogni studente può durare una o più settimane  e le ore di lezione giornaliere variano a seconda delle capacità e delle conoscenze di ogni studente, proprio per questo motivo, prima dell'inizio del corso, ogni studente dovrà effettuare un test di valutazione in modo da creare classi omogenee sia per capacità linguistiche, sia per motivazioni.
Le più celebri scuole di lingua italiana aiutano lo studente anche nel reperimento dell'alloggio: ospitato in famiglia, in appartamento con altri studenti o in appartamenti indipendenti.
Numerose le scuole di lingue a Milano e Roma, capitali italiane del business, della moda e del design, dove sarà possibile incontrare e conoscere gente da ogni parte d'Italia e del mondo e coniugare lo studio con le innumerevoli possibilità di divertimento che la città offre.italian language schools rome in italy

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI