Cerca nel blog

mercoledì 30 dicembre 2015

Mollotta, idea Magnetika di Ronda Design

Mollotta, idea Magnetika

Design Ronda Design Lab


Con Mollotta si può appendere tutto ciò che si vuole in modo creativo e decorativo senza fare buchi e senza usare il trapano.

Mollotta è, come dice il simpatico nome, una molletta stilizzata di grandi dimensioni (Lungh cm 22, largh cm 6 e profondità cm 4) che può essere attaccata a qualsiasi superficie metallica per sostenere oggetti fino a 2 kg. 

Realizzata in multistrato di betulla e proposta in diversi colori, Mollotta può essere interpretata e utilizzata di tanti modi: porta appunti, porta libro, appendi-abiti, appendi asciugamani per il bagno, appendi foto e quadri…

e tanto altro ancora che suggeriscono fantasia e necessità.

Una riga di Mollotta all'entrata di un'abitazione può diventare un originale porta cappotti, in cucina può sostenere ricette e liste della spesa o, perché no, gli strofinacci, in bagno può diventare un comodo porta-salviette oppure un appendino per l'accappatoio ….

Le Mollotta si possono mixare, spostare, ricollocare, sono oggetti easy ma chic, stanno bene in ambienti giovani e creativi ma anche in quelli più seri.

Mollotta fa parte della collezione Magnetika di Ronda Design, giovane azienda vicentina che ha inventato un nuovo approccio all'arredo degli spazi abitativi, il design magnetico. 

Un sistema in movimento che può essere mutato, rivoluzionato, arricchito a seconda dell'estro e delle esigenze del fruitore con una capacità di personalizzazione senza limiti.
www.rondadesign.com



Nome: Mollotta

Design: Ronda Design Lab

Azienda: Ronda Design srl – Via A. Volta, 29, 36010 Zanè (VI) – tel +39 0445.1850142 - www.rondadesign.it sales@rondadesign.it

Breve descrizione: Mollotta è una molletta stilizzata di grandi dimensioni che può essere attaccata a qualsiasi superficie in metallo e sostenere fino a 2 kg.

Materiali: multistrato di betulla o laccato

Dimensioni: Lungh cm 22, largh cm 4 e profondità cm 6

Colori: Bianco, rosso, multistrato di betulla naturale

Riqualificazione alberghiera: per i mobili richieste per 27 milioni di euro

Pubblicati i primi dati sul Tax Credit Riqualificazione: solo per i mobili le richieste sono state pari a 27 milioni 118 mila euro, a fronte dei 2 milioni disponibili

Per migliorare la qualità dell'offerta ricettiva italiana e favorire le imprese dell’edilizia e dell’arredo, il governo ha previsto per il triennio 2014 - 2016, il riconoscimento di un credito d'imposta a favore delle imprese alberghiere che effettuino interventi di ristrutturazione della struttura.

Dai dati che il MIBACT ha diffuso nei giorni scorsi è possibile avere un primo riscontro degli effetti positivi della misura: a fronte dei 20 milioni stanziati per l’anno 2014 sono pervenute domande per oltre 77 milioni di euro.Nei primi 4 minuti del “click day” (il via libera alle domande online previsto dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo) sono state inviate richieste pari all’86% dello stanziamento complessivo.

Solo per i mobili le richieste sono state pari a 27 milioni 118 mila euro, a fronte dei 2 milioni disponibili, ovvero il 10% del plafond complessivo.
Il bonus alberghi (riconoscimento del credito di imposta "Tax Credit" per la Riqualificazione Alberghiera, previsto dall’art. 10 D.L. 83/2014), è esito della richiesta congiunta di FederlegnoArredo e AICA – Associazione Italiana Confindustria Alberghi.

Viene concesso per le spese complessivamente sostenute dal primo gennaio 2014 al 31 dicembre 2016. Il credito è ripartito in 3 quote annuali di pari importo ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione. Fra le spese agevolabili, la ristrutturazione edilizia e l’acquisto di mobili: componenti di arredo, cucine professionali, arredi outdoor, eccetera.
 
"Questi dati confermano le nostre previsioni: applicare i positivi risultati ottenuti con bonus mobili al settore delle strutture ricettive era una scelta vincente. Ora il settore turistico ha un’occasione in più per dotarsi di arredi e finiture di qualità made in Italy” commenta il presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero. “Sono oltre 400 le aziende associate a FederlegnoArredo che operano con continuità nel settore del contract alberghiero, coniugando innovazione tecnologica e grande tradizione italiana. Visto l’ottimo riscontro, auspichiamo una proroga e un aumento dei fondi per il 2017”.
 
Milano, 30 dicembre 2015

lunedì 21 dicembre 2015

All'asta in solidarietà gli arredi del padiglione Brasile Expo

EXPO INVEST, AZIENDA DI COMONEXT, METTE ALL'ASTA GLI ARREDI DEL PADIGLIONE DEL BRASILE IN SOLIDARIETA' UNA PARTE DEI PROVENTI


Sono ufficialmente aperte le aste per la vendita degli arredi del Padiglione del Brasile a Expo 2015.

Le aste sono gestite da Expo Invest srl, azienda con sede a Lomazzo all'interno del polo scientifico di ComoNExT.

Fino al 18 gennaio 2016 sulla piattaforma www.astexpo.it sarà quindi possibile aggiudicarsi arredi, pezzi d'arte, attrezzatura informatica, ristorante bar e la struttura stessa del Padiglione del Brasile, la cui base d'asta è di 1.600.000 euro.

La famosa rete, simbolo del Padiglione, sarà invece battuta con una base d'asta di 500.000 euro.

"Per la rete si sono fatti avanti collezionisti stranieri ma anche qualche italiano ha fatto capolino – dichiara Cinzia Ciniltani, amministratore delegato di Expo Invest -, mentre la galleria interattiva sarebbe l'ideale per qualche museo di ultima generazione o qualche ente che abbia una storia da raccontare. Nostra speranza è che l'auditorium retrattile da 150 posti a sedere rimanga in Italia, magari presso qualche università o micro teatro. I prodotti di design saranno accessibili a tutti perché verranno messi all'asta a singolo pezzo".

Un'iniziativa che ha anche importanti risvolti di solidarietà, come racconta Paolo Fancoli, presidente di Expo Invest: "Destineremo il 5% delle nostre commissioni sulle vendite ad una missione italiana in Brasile, e qualche ricordo di Expo 2015 andrà anche alla Santa Sede".

sabato 19 dicembre 2015

Dal rosa all'azzurro: colori pastello per la casa 2016 firmata MY home collection.


 L'azienda toscana segue la moda che afferma tra i colori tendenza per il 2016 il rosa Quarzo e l'azzurro Serenity. Così le numerose proposte MY home collection, sotto la direzione artistica dello studio angeletti ruzza design, si declinano su queste tonalità e sulle altre nuance pastello che caratterizzeranno il mondo dell'home style e del fashion.

Le novità che l'azienda sta lanciando sul mercato sono in linea con i trend cromatici come il nuovo divano Twin Set che trionfa nella versione azzurra e la poltroncina Windy nel rosa Quarzo, definito come il colore femminile ed elegante del prossimo anno. Entrambi sono progetti firmati dallo studio angeletti ruzza design.


 


giovedì 17 dicembre 2015

Aperte le sezioni per Din - Design In, Fuorisalone 2016

Anche quest'anno Promotedesign.it conferma la sua presenza la Fuorisalone 2016 con l'evento espositivo Din - Design In, che vedrà oltre 150 designer da tutto il mondo esporre le proprie creazioni, concept e prototipi.

L'evento si svolgerà nel corso della settimana del design milanese dal 12 al 17 Aprile 2016 presso il quartiere di Lambrate nella strategica location di via Massimiano 6/ via sbodio 9.
Durante il Din - Design In sarà possibile prendere parte a numerose iniziative, tra cui: workshop gratuiti, presentazioni editoriali, aperitivi a tema, incontri importanti con multinazionali del settore.

Anche per il Fuorisalone 2016 Promotedesign.it organizzerà il grande evento espositivo Din- Design In. Proprio come per la scorsa edizione, si avrà l'opportunità di poter apprezzare le idee di designer e aziende provenienti da ogni parte del mondo. La Design Week milanese inizierà martedì 12 aprile 2016 e terminerà la sera di domenica 17 Aprile 2016.

L'evento, organizzato all'interno della strategica location di via Massimiano 6 / via Sbodio 9, presso il quartiere di  Lambrate, vedrà esposte le idee di oltre 600 designer e aziende, che spazieranno dall'i-tech sino alle soluzioni con un particolare riguardo all'aspetto ambientale, passando poi per oggetti con un elevato contenuto artistico e artigianale.

Anche per quest'anno Din-Design In si trasformerà nel tempio dell'auto-produzione del design internazionale; l'evento si posizionerà tra i più importanti e visitati del Fuorisalone 2016, grazie anche all'organizzazione collaterale di numerose e variegate iniziative, tra cui workshop gratuiti, presentazioni editoriali, aperitivi a tema e  incontri con importanti multinazionali del settore.

Panasonic Air Conditioning: per il nuovo ufficio Liquigas un ambiente sano e confortevole con la massima efficienza

COMFORT IN UFFICIO ALLA LIQUIGAS DI CREMONA: CON ECO-G DI PANASONIC OGNI RICHIESTA E' SODDISFATTA


Un caso esemplare di progettazione consapevole per la nuova palazzina Liquigas di Cremona: tra i leader nella distribuzione di GPL sul territorio nazionale, la società italiana ha scelto Panasonic per la costruzione di un impianto di climatizzazione altamente tecnologico e a prova d'imprevisto, in grado di soddisfare tutte le esigenze degli impiegati e monitorabile dalla sede centrale via web.


L'azienda Liquigas ha di recente terminato i lavori per la realizzazione del nuovo Branch Office cremonese. L'intera progettazione è ruotata intorno a due concetti fondamentali: massimizzare il risparmio e garantire il comfort dei dipendenti. Obiettivi che hanno richiesto l'impiego di un'impiantistica altamente tecnologica ed energeticamente efficiente: nello specifico il sistema VRF ECO G a tre tubi Panasonic ha rappresentato la scelta ideale per impianti industriali grazie alla versatilità che lo caratterizza.

Le possibilità offerte da Panasonic

Per assicurare un ambiente sano e confortevole e progettare allo stesso tempo un sistema in grado di massimizzare la produttività, lo schema impiantistico dell'edificio Liquigas ha previsto l'installazione di due GHP (potenza nominale 112 kW termici) con unità a cassetta a quattro vie 60X60 posizionate nel controsoffitto , in combinazione con tre impianti monosplit PACi Elite da 5kW per i CED.
In situazioni in cui la fornitura di energia elettrica rappresenta un problema, la scelta del GHP si rivela ottimale: l'alimentazione a metano o a GPL con una sola linea elettrica monofase consente infatti l'utilizzo dell'elettricità per altri usi, quali ad esempio l'alimentazione dei server, l'illuminazione dei vari ambienti ed eventuali altre applicazioni che consumano corrente, riducendo così anche i picchi di carico all'interno dell'edificio.

Con una straordinaria economia di esercizio grazie al nuovo motore a ciclo Miller, i GHP Panasonic a tre tubi possono operare simultaneamente in riscaldamento e in raffrescamento raggiungendo rapidamente la potenza richiesta. Inoltre, lo sfruttamento del calore prodotto dal motore permette di evitare il ciclo di sbrinamento dei climatizzatori, consentendo ai sistemi di offrire le massime prestazioni anche in condizioni critiche (fino a temperature esterne di -21°C) mantenendo sempre costante la potenza resa.
In un'ottica di efficienza energetica top, il calore prodotto dal motore può anche essere messo a disposizione di un sistema per l'erogazione di acqua calda sanitaria, fornendo fino a 30kW di acqua calda a 75°C in modalità raffrescamento.

Un impianto a prova d'imprevis
to
Per un comfort garantito anche in caso di emergenze o malfunzionamenti, entrambi i sistemi GHP
sono stati collegati a tutti gli uffici: questa particolare installazione permette di coprire l'intera area climatizzata anche con un solo impianto funzionante, assicurando almeno metà della potenza in caso di guasti o nell'eventualità in cui una delle due macchine sia ferma per manutenzione.

Un'ulteriore accortezza ha portato l'azienda a scegliere un impianto a tre tubi che permettesse la possibilità di selezionare la modalità di funzionamento in modo indipendente (in riscaldamento o in raffrescamento) per ciascuna unità interna. «L'impianto così strutturato offre la massima flessibilità di utilizzo all'azienda, in funzione del carico interno ma anche dell'irraggiamento solare per esposizione -  spiega Alessandro Ferrara, Panasonic Regional Key Account - senza considerare che è in grado di soddisfare ogni singola richiesta da parte degli impiegati, riducendo al minimo il rischio di reclami dovuti a problemi di discomfort».

Un'ultima nota riguarda il
dispositivo di gestione dell'impianto: per il monitoraggio è stato installato il sistema di supervisione di tipo touch screen CZ-256ESMC2, un modulo di controllo intelligente che permette la gestione di tutte le unità interne attraverso molteplici configurazioni (senza la necessità di schede accessorie). Accessibile sia dalla sede locale sia da quella centrale di Milano per mezzo di collegamento via web, il dispositivo permette di ottimizzare i costi di esercizio programmando il funzionamento al meglio e regolando la temperatura secondo le esigenze.

Per maggiori informazioni, visitare: www.aircon.panasonic.eu

Finiture per la casa, la calce regina dei materiali green

Pietra, acqua e fuoco … Da Vitruvio ai giorni nostri, tutte le virtù del materiale naturale che vince il tempo


Milano, 17 dicembre – Pietraacquafuoco e tempo: eccola la ricetta per intonaci resistenti, in grado di garantire ambienti sani e naturalmente privi di umidità. La calce, ottenuta dalla cottura della pietra, ha alle spalle una lunga storia che parte addirittura dalle prime abitazioni note all'umanità, costruite in argilla, ma, per le sue caratteristiche di materiale naturale per eccellenza, rappresenta sempre di più il futuro. 

Naturale è il processo di lavorazione e naturale il ciclo di vita della calce che, una volta applicata sui muri sia esterni che interni, per una reazione chimica di superficie è in grado nel tempo di assorbire la CO₂  emessa nella fase di cottura dei ciottoli da cui ha avvio il processo di lavorazione.

La realizzazione del grassello di calce, base di tutti gli stucchi, intonaci e pitture detti comunemente "alla calce", è lungo e complesso. I ciottoli di fiume vengono cotti lentamente in altoforno per circa una settimana.  

Durante questa fase, il carbonato di calcio e il carbonato di magnesio si liberano dell'anidride carbonica in essi contenuta e la pietra perde fino a un terzo del suo peso. La calce viva ottenuta viene poi spenta con l'utilizzo di acqua. L'ultima fase per ottenere un buon grassello di calce, dall'aspetto pastoso, è la stagionatura, che avviene in buche a cielo aperto fino a 24 mesi. Il risultato finale è una base per una serie di prodotti caratterizzati nell'applicazione da una tonalità non uniforme, piacevolmente vellutata, simile alle superfici antiche, e allo stesso tempo permeabile al vapore, lucente e estremamente resistente nel tempo. A completare la perfetta sostenibilità del prodotto, la reazione chimica che sottrae CO₂ e vapore acqueo all'ambiente. 

"L'uso della calce ricavata dai ciottoli di fiume è un tipo di decorazione usata fin dalla notte dei tempi - spiega Maurizio Crasso, responsabile della divisione Sandtex di Harpo, una delle poche aziende che in Italia ha deciso di puntare su questo materiale naturale - Grazie alla passione e alla dedizione di alcuni professionisti, è ancora oggi disponibile nel pieno rispetto della tradizione edilizia e decorativa italiana, basti pensare all'uso che se ne fece sia durante l'Impero romano che nel Rinascimento. Particolarità di questi stucchi e il loro essere completamente privi di agenti chimici".


--
www.CorrieredelWeb.it

Mobili bagno

L'arredamento del bagno non è cosa da sottovalutare. Una stanza da bagno deve essere funzionale, offrire accessori e componenti pratici ma, al contempo, deve essere arredata con gusto.
Per ottenere tutto questo, perché non affidarsi a un professionista del settore?
Dimensione Bagno, a Pessano con Bornago, è un'azienda che opera nell'arredo bagno dal 1994.
Grazie all'esperienza del personale, alla competenza dei tecnici e ai produttori di accessori e mobili per il bagno dei quali è rivenditore, Dimensione Bagno ha sempre la soluzione ottimale per ogni spazio.
L'ampio show room, visitabile liberamente, è ricco di mobili, vasche idromassaggio, piatti doccia, rubinetteria, rivestimenti e pavimenti, che comprendono elementi di ogni forma, dimensione, materiale e colore.
Per quanto riguarda i mobili bagno, l'azienda espone prodotti dei migliori marchi, quali Stocco, Rifra, Arlex, Alpa- Merati, presenti sul mercato da molti anni e che hanno investito in ricerca e innovazione, per offrire ai clienti sempre nuove opportunità di arredamento.
Accanto ai mobiletti tradizionali si può trovare un'ampia selezione di componenti dalle linee moderne, tutti accomunati da una perfetta funzionalità. Chi desidera creare atmosfere particolari trova tutti gli elementi necessari, oltre che un supporto adeguato da parte dello staff.
La stanza da bagno può diventare un ambiente rilassante, da vivere ogni giorno nel più completo comfort. All'interno dell'area espositiva non mancano le più recenti novità dell'arredo bagno, non solo per lo stile e il design, ma anche per la qualità dei materiali, che vengono sottoposti a test rigorosi.
La qualità è presente in ogni pezzo, nei prodotti tradizionali in legno e in quelli più innovativi, ottenuti mediante l'impiego di resine e nanotecnologie.
Grazie alla combinazione di vari materiali eccellenti, i mobili per il bagno sono resistenti, duraturi, facili da pulire e mantengono inalterate nel tempo le loro peculiarità.
Tutti possono vedere assecondati gusti ed esigenze, data l'enorme varietà di soluzioni disponibili.
Con ì mobili modulari, in diversi stili, è possibile arredare piccoli bagni di servizio oppure sale da bagno principesche, caratterizzate da dettagli e rifiniture di pregio.
Chi intende creare un bagno su misura e personalizzato in tutti i suoi aspetti può fare affidamento sulla creatività dei progettisti di Dimensione Bagno, che mettono a disposizione dei clienti la loro abilità nel trovare gli abbinamenti ideali in ogni situazione e nel collocare luci, specchiere, vasche, lavabi, mobili nei locali, per valorizzare gli ambienti.

Articolo sponsorizzato realizzato in collaborazione con Dimensione Bagno

mercoledì 16 dicembre 2015

L'innovazione firmata BERTOLOTTO PORTE ha una visione "bidirezionale".







L'innovazione firmata BERTOLOTTO PORTE ha una visione "bidirezionale".



Bertolotto Porte propone una soluzione versatile e caratterizzata da una grande flessibilità per gli ambienti: la nuova apertura bidirezionale.

In che cosa consiste?

E' una porta unica che racchiude quattro diversi sistemi di apertura: a spinta (verso l'interno camera), a tirare e - ruotando l'intero sistema e variandone così anche il lato- a destra o a sinistra.

Un prodotto, due direzioni e due lati di apertura, che si rivela ideale soprattutto per gli ambienti dove l'ingombro di apertura è limitato.
  




--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 15 dicembre 2015

Skitsch lancia il nuovo sito con piattaforma e-commerce

Skitsch, brand italiano di riferimento a livello internazionale per il suo design eclettico, lancia il nuovo sito con piattaforma e-commerce.


La “boutique” di Skitsch, raggiungibile da www.skitsch.com, è concepita per offrire una shopping experience digitale in linea con i valori di qualità del brand.

La nuova piattaforma raccoglie in un’unica fonte le informazioni riguardanti la storia del brand e le specifiche tecniche dei prodotti, così che il potenziale acquirente possa trovare online tutte le caratteristiche distintive dei prodotti, a partire dal genio dei più grandi designer del panorama mondiale. Ogni prodotto Skitsch acquista così il suo spazio all’interno del sito e ogni pagina viene percepita come un’entità singola in una varietà di suggestioni.

Il nuovo sito, fruibile a livello internazionale, utilizza soluzioni evolute di web design per consentire una navigazione intuitiva, flessibile da tutti i device, compresi smartphone e tablet, oggi utilizzati dal 40% degli utenti che acquista online. Da un menu di navigazione semplificato si può accedere ai contenuti con un solo click, in italiano e in inglese, spostandosi dai prodotti, alle informazioni istituzionali, fino ai designer.

“Potenziare la distribuzione attraverso il web - racconta il dottor Lorenzo Snaidero, Amministratore Delegato di Hub Design - consente di venire incontro a una clientela appassionata di design sempre più web-oriented, affiancando così il canale online a quello delle vendite tradizionali nei punti vendita del mondo e nello showroom aziendale nel quadrilatero milanese. L’obiettivo della nuova strategia commerciale - conclude Lorenzo Snaidero - è di soddisfare le esigenze del cliente in qualunque modo esso decida di approcciarsi al marchio e ovunque si trovi”.

Il progetto di e-commerce del brand Skitsch, che con Baleri Italia dal 2014 fa parte di Hub Design S.r.l., si inserisce nel programma di espansione avviato dall’azienda di Telgate, Bergamo, con l’ultimo Salone del Mobile di Milano.

Case in legno Ecocase Ermolli, ancora più scelta

Indipendentemente dal sistema costruttivo richiesto, X-Lam o Telaio, Ecocase Ermolli sarà in grado di assemblare la prima fase della costruzione, direttamente nei suoi stabilimenti.

Questa nuova importante offerta aggiungerà alla struttura grezza del legno, il cappotto esterno finito con la prevista rasatura e l'intercapedine interna completa di predisposizione impianto elettrico e chiusura con pannello di fermacell. La nuova offerta nella linea produttiva garantirà due importantissimi vantaggi.

Il primo è l'ottimizzazione delle tempistiche nella realizzazione della casa e la seconda è l'assoluta certezza della qualità nel sistema costruttivo perché il tutto è assemblato, verificato e controllato prima di uscire dallo stabilimento.

Ecocase Ermolli è un'azienda dinamica che si propone con molteplici opportunità mirate sempre alla soddisfazione del committente finale e alla personalizzazione da lui stesso richiesta, non dimenticando mai il giusto rapporto qualità/prezzo.

lunedì 14 dicembre 2015

Serie Madison – novità Paul&Co.

La serie MADISON si rivolge ad un contesto urbano residenziale "minimal style" arricchendolo però di sapori estetici antichi grazie ad una sapiente combinazione fra i movimenti naturali della materia cementizia e gli aspetti estetici del cotto tradizionale.

A fianco alle 4 colorazioni di tendenza quali il Grey, Taupe, Pergamon, Black e White è stato aggiunto il color Cotto, volutamente fuori dai tipici colori cementizi, per dimostrare il carattere della serie.

Il progetto Madison si avvale di pavimenti in gres porcellanato proposti in ben 3 formati: 60x60 rettificato, 30x60 rettificato e esagona lato 30. 

E'  proprio l'esagona in grande formato l'elemento distintivo per l'evoluzione dell'interior design che permette di spaziare dall' eleborazione progettuale piu' moderna a quella di recupero residenziale senza snaturarne lo stile.

Il rivestimento in bicottura tradizionale nel formato 25x60 completa la serie nei colori Grey, Taupe, Pergamon e Grey accompagnato da elementi decorativi "easy to use".


 ###


The series MADISON caters to an urban residential "minimal style", enriching it with ancient aesthetic flavours thanks to the clever mingling of the natural shapes and directions of cement and aesthetic aspects of the traditional terracotta.

Alongside four trendy colours (Grey, Taupe, White, Black and Pergamon) we also added Cotto, intentionally out of the typical range of cement colours, to demonstrate the character of the series.

The project Madison uses porcelain tile floors proposed in 3 different formats: 60x60 adjusted, 30x60 adjusted and hexagonal side 30. 

Large-format hexagonal shapes are the distinctive features of the evolution of interior design suitable for both modern project design and for residential redesign without altering the style.

The wall tiles in the traditional format 25x60 complete the series in the colours Grey, Taupe, Pergamon, Cotto  and Grey, accompanied by easy-to-use decorative elements.

Carl Hansen & Son: Folding Chair & Grandchild Chair di Mogens Koch

Le sedie per i registi di ogni età
 
L’iconica seduta progettata nel 1932 da Mogens Koch, omaggio non solo alla classica sedia da regista, ma anche al design funzionale, ancora oggi affascina e conquista con la sua estetica minimale e la sua praticità. Un prodotto al servizio non solo degli adulti, ma anche dei più piccoli: la capostipite Folding Chair è infatti affiancata dalla versione Grandchild Chair progettata nel 1960. Entrambe prodotte da Carl Hansen & Son si rivelano perfette, grazie alla loro versatilità, non solo per interni privati, ma anche per progetti contract. Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Il successo della Folding Chair di Mogens Koch non arrivò immediatamente con il suo debutto: progettata nel 1932 in occasione di un appalto per arredare l’interno di una chiesa, la sedia ricevette un’accoglienza tiepida, poiché molti all’epoca la considerarono troppo radicale nella sua espressione. ImageSolo nel 1960 alcuni intenditori di design iniziarono a mostrare interesse per questo progetto e da allora la sua popolarità aumentò a tal punto che negli anni ’80 Rud. Rasmussen riprese la sua produzione in massa. Oggi la Folding Chair è riconosciuta internazionalmente come il progetto di design più eminente di Koch.

La Folding Chair incarna infatti a pieno la visione del designer di un mobile facilmente trasportabile e al contempo esteticamente piacevole. L’unicità del design sta nel fatto che la sedia si stabilizza automaticamente quando ci si accomoda, assicurando una seduta molto confortevole. La sedia è anche facile da riporre grazie al semplice meccanismo di chiusura, con gli anelli di ottone che contribuiscono all’eleganza del movimento.

Il telaio della sedia, disponibile in faggio o in mogano, è testimone dell’approccio classico di Mogens Koch al design domestico. La struttura di legno e gli anelli di ottone dimostrano il suo grande amore per l’artigianato semplice scandinavo, che si distingue proprio per raccogliere la bellezza in ogni dettaglio. Con I rivestimenti in tessuto o in pelle bovina, la Folding Chair è in grado di aggiungere un’eleganza sottile a qualsiasi ambiente.

La “Grandchild Chair fu progettata da Koch nel 1960 ed è oggi realizzata, così come la Folding Chair,  da Carl Hansen & Son. È disponibile con struttura in faggio trattato ad olio, anelli in ottone e rivestimento in tessuto naturale.
 
Grazie al loro design discreto e senza tempo, oltre che alla loro innegabile praticità di utilizzo, queste sedute sono perfette per ambienti privati così come per progetti contract. 

 
CARL HANSEN & SON
Ogni mobile prodotto da Carl Hansen & Son riflette più di 100 anni di storia dell'arredamento con rispetto e passione per l'artigianato. Carl Hansen & Son  è il maggior produttore al mondo di mobili progettati da Hans J. Wegner, e produce inoltre arredi progettati da Mogens Koch, Kaare Klint, Ole Wanscher e altri.
L'azienda ha 230 dipendenti. Tutti i mobili sono prodotti in Danimarca e sono venduti in tutto il mondo. 
Per saperne di più visitate il sito www.carlhansen.com

La nuova collezione Sand. Perfetto connubio di stile e tecnologie avanzate

Proporre uno stile elegante abbinato ad una tecnologia avanzata: questo era l’obiettivo che l’azienda si è proposta progettando la nuova collezione Sand. 

Il risultato è un prodotto tecnologicamente all’avanguardia, grazie all’impiego della cartuccia ad immersione Nobili Widd® da 35 mm e ad un abito moderno e lineare, compatibile con le più diverse soluzioni di arredo.

Sand si segnala inoltre per un’eccellente fruibilità grazie alla bocca di erogazione alta e a filo del corpo miscelatore. La meccanica, infine, si giova di tutte le più recenti soluzioni tecnologiche mirate alla più completa sostenibilità del prodotto, quali il limitatore del consumo di energia Nobili EnergySaving e il regolatore dinamico di portata Nobili WaterSaving.

Queste soluzioni tecnologiche sono state interamente ideate, progettate e realizzate all’interno degli stabilimenti produttivi di Nobili Rubinetterie, a loro volta concepiti secondo scrupolosi criteri di ecosostenibilità, pienamente garantita dalla Certificazione Ambientale UNI EN ISO 1400:2004.


www.grupponobili.it

BLM Domus spiega i vantaggi delle abitazioni in legno

Logo BA long OK.jpg
BLM Domus spiega le caratteristiche delle case costruite in standard passivo mediterraneo, sfatando pregiudizi ed errate convinzioni


BLM Domus_case in legno_LOW.jpgMilano, 14 dicembre 2015: Quando si parla di case prefabbricate in legno, sono tanti gli interrogativi che scattano alla mente. Un po’ per cultura, un po’ per abitudine, siamo spesso portati ad associare le strutture di questo tipo a edifici fragili, soggetti a un deterioramento più rapido rispetto agli immobili in cemento. 

Simili pregiudizi si sono insinuati in noi fin dalla tenera età: fiabe come I tre porcellini rappresentano ricordi vividi e l’idea che “il lupo” possa facilmente introdursi nell’abitazione e raderla al suolo senza sforzo alcuno, non è solo una metafora fiabesca bensì un timore concreto nell’immaginario di molti. In realtà possiamo facilmente dimostrare come la sicurezza, insieme all’indubbia ecosostenibilità, sia uno dei punti di forza delle case costruite in standard passivo mediterraneo.

Infatti, con le conoscenze attuali e una maggiore consapevolezza dei vantaggi e delle caratteristiche di questo materiale, possiamo ora sfatare alcuni falsi miti. “Il legno” - spiega Marco Bevilacqua, direttore tecnico di BLM Domus, azienda specializzata nella progettazione e nella realizzazione di case con struttura portante in legno - “è l’unico materiale da costruzione che respira, è elastico, di facile lavorazione, ma allo stesso tempo presenta fortissime proprietà di resistenza alla trazione, alla compressione e alla flessione

Non va nemmeno dimenticato che il legno, avendo ottime proprietà sismoresistenti, “rappresenta una straordinaria opportunità di abitare in modo confortevole, naturale e soprattutto sicuro”, come ha sottolineato Bevilacqua in occasione dell’inaugurazione del primo cantiere in standard passivo mediterraneo a Capoliveri, nell’isola d’Elba.

Scongiurato il pericolo sismico, è anche possibile smentire un altro tabù, questa volta relativo all’elevato grado di combustione di questo materiale. In abitazioni di questo tipo, il rischio incendi risulta drasticamente ridotto perché “contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il legno è un cattivo conduttore di calore e la sua combustione è estremamente lenta. Inoltre, un incendio in una casa con queste caratteristiche, può essere spento in tempi molto brevi, in quanto lo strato più esterno, bruciando, crea una pellicola protettiva per quelli più interni. “Da sottolineare anche che nella maggior parte dei casi le vittime di incendi sono causate da asfissia dovuta alle esalazioni di gas sprigionati dai materiali sintetici utilizzati per la costruzione della casa. L’uso di materiali naturali evita i rischi intossicazione e garantisce maggiori possibilità di sopravvivenza”.

Altro timore quando si parla di edifici in legno, riguarda spesso la presunta facilità con la quale i malviventi si possono introdurre nell’abitazione attraverso le pareti, ma anche questo è un mito che è necessario contraddire: “esteriormente le case in legno sono indistinguibili da quelle in muratura, pertanto il tentativo di effrazione non dovrebbe rivolgersi alle pareti, bensì alla porta o alle finestre, come per ogni altro tipo di abitazione”.

Insomma, verrebbe quasi da pensare che il porcellino della fiaba avesse ragione e che la sua lungimiranza sia stata sottovalutata per tutto questo tempo. È il momento di scrivere una nuova storia, con un finale diverso che promuova i benefici e i vantaggi di abitazioni in legno come quelle concepire da BLM Domus – Gruppo Bevilacqua.

E’ on-line il nuovo sito dell’azienda RINTAL


Rintal, azienda leader nel settore delle scale d’arredo per interni, si rinnova attraverso un nuovo sito web, completamente aggiornato nei contenuti e nella grafica per essere più vicino alle richieste di una clientela sempre più esigente.


Le principali novità sono le seguenti:

-          Sito web responsive
Il nuovo sito Rintal è accessibile e visibile da ogni tipo di dispositivo mobile su cui gli stili e i contenuti vengono personalizzati e ottimizzati ad hoc.

-          Contenuti più dettagliati per l’utente finale
Per ogni prodotto è stata inserita un’ampia galleria di immagini ad alta definizione, un focus sui dettagli, la relativa scheda tecnica, la specifica sulla ringhiera associata ad ogni singolo modello,  le numerose possibilità di finiture e materiali disponibili, oltre al prezzo di listino del singolo gradino.
Una particolare attenzione è stata dedicata all’inserimento delle realizzazioni in modo da avere la possibilità di visionare le immagini delle scale installate in un ambiente reale, suddivise per stile d’arredo o contesto abitativo.

-          Navigazione selettiva
E’ possibile ricercare i prodotti sia attraverso il nome che tipologia di scala.

-          Configuratore virtuale del modello di scala preferito
Una specifica applicazione che consente di progettare le diverse scale, dal punto di vista estetico, al fine di creare una soluzione personalizzata in ogni dettaglio, scegliendo il prodotto giusto secondo il proprio gusto e stile di vita. Sarà poi possibile salvare il progetto e inviarlo all’azienda per richiedere un preventivo gratuito!

-          Nuova sezione Contract
Rivolta ai professionisti del contract con progetti e soluzioni personalizzate, che prevedono l’utilizzo di scale modulari e su misura da inserire a capitolato.

All’interno del portale, particolare attenzione è dedicata ai professionisti con RINTAL for PRO: un’area di lavoro esclusiva, ad accesso riservato, che offre agli operatori una raccolta di strumenti per facilitare la realizzazione o la ristrutturazione di ambienti pubblici o privati in cui occorre inserire una scala. Rintal offre così un supporto tecnico e professionale per i loro progetti.

Un esclusivo Configuratore Professionale per Scale, cataloghi, dati tecnici, immagini di finiture in alta risoluzione: sono solo alcuni dei tanti contenuti presenti nell’area riservata, a cui seguiranno nuovi rilasci e aggiornamenti.

Il nuovo portale Rintal for PRO offre anche la funzione di vetrina virtuale, poiché consente al professionista di promuovere le proprie realizzazioni presso la community Rintal e aumentare così la possibilità di trovare nuovi clienti interessati alla sua consulenza.

Utilizzare RINTAL for PRO è semplicissimo, basta collegarsi alla pagina relativa http://www.rintal.com/rintal-for-pro/, compilare il form con i propri dati e confermare cliccando “invia”.




www.rintal.com


Ecco come vogliono la casa gli italiani: resina, illuminazione d'atmosfera e wall paper

Il Co-fondatore Gianluca Lazzaroni: «In questi anni è aumentato il ricorso alla consulenza degli architetti; soluzioni e gusti sono sempre più influenzati da riviste specializzate e trasmissioni TV». 

Resina o cemento per garantire uniformità al pavimento; illuminazione scenografica; carta da parati e colori pastello di inspirazione scandinava alle pareti: sono alcuni degli interventi più richiesti rilevati da Ristrutturazione Low cost, società del settore ristrutturazioni con sede operativa a Legnano (MI).

«Oltre ai singoli interventi abbiamo anche rilevato, negli anni, un ricorso crescente alla professionalità degli architetti, perché l'ambiente casalingo deve rispondere a suggestioni estetiche che una volta erano patrimonio di pochi –riferisce Gianluca Lazzaroni–. Sono tutti indicatori di tendenze che, in certi casi, rispondono a vere esigenze funzionali, in altri derivano dalle mode veicolate attraverso le riviste specializzate di architettura e arredamento oppure le trasmissioni televisive».

Indicativi, in questo senso, i discorsi pavimenti e pareti. Per i primi, sono sempre più richiesti resina e cemento, materiali che garantiscono un effetto uniforme molto apprezzato. Trattandosi però di materiali costosi e che richiedono la posa da parte di operatori specializzati, chi non può permettersi la soluzione originale ripiega su piastrelle di grande dimensione che, posate senza fuga, suggeriscono omogeneità alla vista. Sempre per i pavimenti resiste il fascino esercitato dal parquet, materiale sempre più richiesto, anche per ambienti particolarmente delicati quali cucina e bagno.

A favorire la scelta del parquet il fatto che oggi in commercio siano disponibili, accanto a soluzioni di alta gamma, opzioni decisamente economiche ma di qualità accettabile. Per le pareti va forte la carta da parati, che non ha nulla a che vedere con le tradizionali tappezzerie; si tratta infatti di materiali di alta qualità, anche molto costosi, che sono realizzati adattandoli alle dimensioni degli ambienti. Da un paio d'anni a questa parte, inoltre, sono in voga le tinte pastello; una soluzione che va per la maggiore nei Paesi nordici, che oggi sono un riferimento per il design di interni.

«L'aspetto illuminazione dice molto delle tendenze in atto e del fascino che esercitano le immagini sulle riviste specializzate –continua Lazzaroni–; spesso ci è richiesto di installare fonti di luce che non servono per l'illuminazione diretta, ma per creare atmosfera o valorizzare dettagli di un ambiente. Ne sono un esempio le luci a parete incassate nel muro o i segna passi nei corridoi». Interventi sempre più richiesti sono quelli che fanno uso del cartongesso, o per creare velette che coprano elementi poco estetici come i cassonetti o per creare librerie e altri elementi d'arredo su disegno. È, invece, in declino la soluzione della "sala bagno" a favore di spazi più razionali e funzionali; le vasche da bagno cedono il posto alle più pratiche docce, anche se di comode dimensioni (il piatto doccia minimo richiesto è da 90 cm).

«Su un versante più funzionale, quando si ristruttura completamente una casa, riscontriamo la preferenza per il riscaldamento a pavimento –aggiunge Lazzaroni– che consente risparmi e garantisce maggiore uniformità nella temperatura. Naturalmente, la ricerca di maggiore efficienza nei consumi si scontra con le disponibilità di portafoglio, quindi si deve spesso scendere a compromessi sul costo dell'impianto. Significativa la preferenza accordata, nella distribuzione degli spazi, alla zona giorno, quella più vissuta, che deve essere anche la più luminosa possibile. Restando in zona giorno, le cucine sono rivelatrici delle esigenze imposte dalle case di oggi, più piccole di quelle di una volta (85 metri quadrati commerciali in media), per cui si predilige la soluzione dell'ambiente semi aperto, che combina l'optimum, rappresentato dall'ambiente separato, con il valore estetico aggiunto degli elementi di comunicazione fra gli spazi». Indicative dell'ottimizzazione degli spazi sono, infine, le attrezzature e rifiniture per le zone aperte, come balconi e terrazze: i nostri clienti li vogliono rendere a tutti gli effetti locali aggiuntivi della casa, come nei bagni, le nicchie».


RLC è una società di ristrutturazione con sede legale a Rho (Mi), operativa dal 2010 attraverso il marchio Ristrutturazione Low Cost.

Obiettivo di Rlc srl è quello di reinterpretare l'attività della ristrutturazione in maniera moderna e attuale, garantendo, oltre alla realizzazione di lavori a regola d'arte, anche un abbattimento dei costi di ristrutturazione.

Ristrutturazione Low Cost nasce quindi per aiutare le famiglie a realizzare il desiderio di avere una casa nuova, funzionale e bella senza cambiare casa. Il valore aggiunto di Ristrutturazione Low Cost è dato dal fatto che garantiamo la copertura totale dell'iter di ristrutturazione ponendosi come unico interlocutore in un mondo spesso difficile da gestire.

www.ristrutturazionelowcost.it
info@ristrutturazionelowcost.it

--

domenica 13 dicembre 2015

Slim e Tennis di Rubinetterie Fratelli Frattini. La soluzione semplice per ristrutturare la doccia

La ristrutturazione si completa in tempi brevissimi con Slim e Tennis di Rubinetterie Fratelli Frattini: i soffioni in acciaio che non necessitano di corpi da incassare per essere inseriti a muro.

 
I due modelli si caratterizzano per le linee moderne e minimali: Slim dalla peculiare forma sottile e rettangolare; Tennis che, come suggerisce il nome, ricorda il profilo di una racchetta. 

Slim e Tennis sono stati pensati per venire incontro alle esigenze dei consumatori che ricercano praticità, alta qualità e un design superlativi. 

Infatti, entrambi si allacciano all’impianto pre-esistente senza dover intervenire con opere murarie: basta avere un attacco da 1Ž2” per poterli inserire nell’ambiente doccia. 

Inoltre, la mancanza del braccio doccia, che normalmente sorregge i soffioni, garantisce una maggiore durata nel tempo, oltre che un’eccellente resa estetica.

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI