Cerca nel blog

martedì 27 settembre 2016

COPERNICO Where Thinks Happen partecipa a DESIGN CITY MILANO, con tre momenti d’incontro e confronto sulla cultura del progetto


All'interno di Clubhouse Brera una selezione di oggetti di design curati da Cyrcus.

4 ottobre at Clubhouse Brera

Design tales di Matteo Battiston, Head of Design Luxottica Group

Guardare il futuro dalle spalle del gigante

5 ottobre at Copernico Milano Centrale

Explore Talks on "Manufacturing 4.0"

6 ottobre at Clubhouse Brera

Cyrcus presenta: Meda vs Meda, generazioni di progettisti a confronto sulla digital fabrication

5-7 ottobre at Clubhouse Brera – visite su prenotazione

Cyrcus for Clubhouse


Clubhouse Brera: registrazione tramite mail a reception@clubhouse.com

Copernico Milano Centrale: registrazione su
www.copernicomilano.it/eventi/explore-talks-on-manufacturing-4-0/



Milano, 27 settembre 2016 – COPERNICO Where Things Happen, la piattaforma che mette a disposizione un network di luoghi in cui lavorare, crescere, sviluppare idee e imprenditorialità, in occasione di Design City Milano presenta un palinsesto di incontri dedicati a stimolare confronto e approfondimento con i protagonisti del mondo del design, nel pieno spirito di condivisone che contraddistingue e guida COPERNICO.

Ruolo nel design nella cultura di impresa e digital fabrication saranno le tematiche al centro dei talk in programma il 4 e il 6 ottobre presso Clubhouse Brera, il membership club di COPERNICO.


Il 4 ottobre alle ore 19.00 ci si interrogherà con Matteo Battiston, Head of Design Luxottica Group sul nuovo ruolo del designer nella cultura di impresa, proponendo un breve viaggio tra tradizione e cambiamento, dal saper fare al saper guardare avanti.

Il 6 ottobre alle ore 19.00 sarà invece la volta di Cyrcus (https://cyrcus.it/ ), brand che propone design d'autore in digital fabrication. Il founder - Denis Santachiara - discuterà con Alberto e Francesco Meda – due dei designer che hanno progettato per Cyrcus - dello sviluppo della digital fabrication in campo progettuale e produttivo, quali opportunità può offrire per soddisfare i bisogni del vivere moderno e che ruolo ha nella ricerca estetica contemporanea.
In occasione del talk e nel periodo di Design City Milano, sarà esposta in Clubhouse Brera una selezione di prodotti progettati da maestri del design e designer emergenti per Cyrcus.

Dalla salsiera in nylon di Alessandro Mendini, al vassoio e allo spremiagrumi progettati da Denis Santachiara, al vaso in alluminio di Luca Dalla Villa, sarà possibile vedere da vicino le potenzialità della digital fabrication, come la personalizzazione e l'open design.

Il building di Copernico Milano Centrale - luogo per eccellenza dedicato allo smartworking, flessibile e all'avanguardia negli spazi e negli eventi che propone - accoglierà invece il 5 ottobre alle ore 19.15 gli Explore Talks on "Manufacturing 4.0".

Ideato dalla società di consulenza per l'innovazione design-driven Coppa+Landini (http://coppalandini.com/), Explore Talks (http://exploretalks.com/) è un format di eventi per stimolare l'innovazione a cadenza mensile.

Durante Design City Milano, affronterà il tema dell'industria manifatturiera, oggi investita da un cambio di paradigma radicale frutto della sempre più stretta interazione tra produzione industriale e information technology.

"Siamo molto felici di poter partecipare attivamente a Design City Milano e di continuare la nostra collaborazione con Brera Design District. Crediamo fortemente nel valore della condivisione dei contenuti e del confronto ed è per questo che dedicare spazio al dibattito sugli scenari innovativi del design, in una settimana in cui tutta la città si interroga su questi temi, è per noi importante" – ha dichiarato Enrico Aprico – Chief Marketing Officer di COPERNICO – Where Things Happen – "Design non è solo progetto, ma soprattutto strategia: un punto di vista che dovrebbe essere fondamentale per ogni organizzazione. Per COPERNICO, per esempio, è un aspetto imprescindibile della strategia di crescita e sviluppo di realtà dedicate allo smatworking perché ci permette di creare ambienti di lavoro in cui l'individuo è al centro di spazi stimolanti e articolati".








--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI