Cerca nel blog

sabato 15 ottobre 2016

NewLib, la biblioteca che verra' | Aperta la selezione per designer e creativi


La biblioteca che verrà:
il progetto
NewLib lancia la selezione per designer e creativi
Sei un designer, un architetto, un filmmaker o uno storyteller?
Se il tuo approccio professionale è "human centered" il progetto NewLib fa per te.

Dal 1^ ottobre al 15 dicembre sono aperte le candidature per formare i cinque team del progetto Europeo "New Challenges for Public Libraries", in breve NewLib, pensato per dare corpo a un processo di crescita e rigenerazione del sistema bibliotecario. 

Creativi e professionisti italiani e internazionali possono proporsi per essere selezionati e diventare designer e reporter di uno dei team europei che nei prossimi due anni lavoreranno per sfidare la tradizione e cambiare il futuro delle biblioteche. 

Per saperne di più newlib.eu - info@newlib.eu - #NewLib

CSBNO - il maggiore circuito italiano di biblioteche - in partnership con Università degli Studi Milano-Bicocca, Regione Lombardia e importanti enti internazionali, ha dato il via a NewLib
Il Progetto si propone di ridisegnare l'intera biblioteca a partire dagli spazi fisici, ripensando i servizi offerti attraverso l'adozione di metodi e sistemi quali il Design Thinking e il Machine Learning
Un percorso in cui le esperienze sviluppate a livello internazionale giocano un ruolo fondamentale.
CSBNO - il maggiore circuito italiano di biblioteche - in partnership con Università degli Studi Milano-Bicocca, Regione Lombardia e importanti enti internazionali, ha dato il via a NewLib
Il Progetto si propone di ridisegnare l'intera biblioteca a partire dagli spazi fisici, ripensando i servizi offerti attraverso l'adozione di metodi e sistemi quali il Design Thinking e il Machine Learning. 
Un percorso in cui le esperienze sviluppate a livello internazionale giocano un ruolo fondamentale.
Muovendo dalle consapevolezze del modello tradizionale, CSBNO propone un metodo innovativo già sperimentato in altri paesi, in primis proprio dai partner internazionali di NewLib: l'avveniristico Dokk1- Culture and Citizens' Services di Aarhus in Danimarca - premiata quest'anno come migliore biblioteca pubblica del mondo, la Biblioteca portoghese Lucio Craveiro da Silva e, in Romania, la "Nicolae Iorga" County Library e la Progress Foundation di Bistrita.
Punto centrale dell'approccio è focalizzare l'attenzione sulle reali necessità del cittadino e della comunità tutta – sociale, economica, istituzionale – affinché la biblioteca diventi un vero e proprio motore di inclusione sociale. 
Il confronto con realtà che già sperimentano servizi human centered è motivante. 
La biblioteca del futuro in qualche luogo già esiste ed è in grado di andare direttamente a casa dei propri utenti e magari offrire loro una radio studiata sulle loro preferenze. 
E' aperta sempre, anche quando non ci sono i bibliotecari, sa facilitare il servizio dell'offerta al cittadino e sa gestire nel migliore dei modi i feedback sui servizi offerti.
In questo senso è stata fondamentale l'analisi di quanto di innovativo c'è anche oltreoceano. 
Il report fornito dagli "scout" di CSBNO, di ritorno da una serie di incontri avvenuti negli Stati Uniti, patria natale del Design Thinking, e di confronti con alcune biblioteche di prestigio - New York Public Library, Chicago Public Library, Greenburgh Library e la Biblioteca di Darien – ha fornito utili approfondimenti.
La selezione appena lanciata si rivolge a giovani creativi e impegnerà diverse figure che collaboreranno in team e coinvolgeranno cittadini e comunità affinché l'intero progetto passi dall'ideazione alla prototipazione. 
Avviare un modello manageriale innovativo è fondamentale  considerando che uno dei punti focali del progetto è la formazione dei bibliotecari, chiamati a ricoprire un nuovo ruolo sociale. 
I risultati ottenuti nei due anni di lavoro saranno documentati passo per passo e avranno grande visibilità durante il Salone del Mobile 2018 a Milano.
Va da sé che un piano così complesso debba trovare ausilio nella tecnologia. 
Il punto di svolta, in biblioteca come altrove, è l'introduzione dell'Intelligenza Artificiale e del concetto di Machine Learning.
Commentando il Progetto Gianni Stefanini, Direttore Generale di CSBNO, evidenzia l'irrinunciabile necessità di un patrimonio condiviso di esperienze: "Nessuno si salva da solo in una situazione generale di crisi quale quella che stanno vivendo le biblioteche. Se le intuizioni, i servizi e i cambiamenti che vogliamo introdurre sono condivisi anche da altre reti, da altri colleghi e da altre biblioteche, se diventano un patrimonio condiviso, allora hanno la possibilità e la forza di rappresentare un cambiamento reale. Fino ad ora, tutto è stato sviluppato in un'ottica di distribuzione e apertura per tutte le biblioteche italiane. L'abbattimento dei confini per creare una 'Rete delle reti' - conclude Stefanini - renderà la biblioteca pubblica indispensabile all'interno della società".



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI