Cerca nel blog

venerdì 2 dicembre 2016

“MEDITERRANEO”, PER LE PARETI EFFETTI MATERICI COME NELLA GRECIA ANTICA

“MEDITERRANEO”, PER LE PARETI EFFETTI MATERICI COME NELLA GRECIA ANTICA


Milano, 2 dicembre – Colori, materia e suggestioni estetiche del Mediterraneo antico rivivono  in un intonaco a base di grassello di calce, ultimo nato in casa Harpo sandtex, azienda triestina leader nel green building. 

Grazie all’uso sapiente di spatole, rulli e frattoni, unito alla mano esperta dell’applicatore, l’intonaco Mediterraneo è in grado, con la sua versatilità, di far sognare le atmosfere dei luoghi omerici in un viaggio da Itaca a Delfi, da Sparta a Efeso. 


Buono per interni ed esterni, dall’aspetto materico tendente al grezzo non lavorato con stile, il Mediterraneo si presta alla fantasia dell’applicatore che può spingere su venature e increspature più o meno evidenti, disordinate o geometriche a seconda dell’area storica di riferimento. 


Si va da Itaca, con venature profonde che evocano il passare del tempo e i fasti gloriosi del Palazzo di Ulisse, a Delfi più delicata sulle tonalità del beige/crema ottenibile con lavorazione a rullo in plastica e frattone per lievi increspature, fino all’effetto Sparta molto deciso sulla variante rossa che richiama il colore dei vasi attici o ancora Efeso con profonde increspature orizzontali ad evocare la regolarità del mattone faccia vista. Ma sono solo alcuni degli effetti che si possono ottenere lavorando il prodotto. 


Quale che sia la variante, c’è tutta la storia del Mare di Mezzo e della sua civiltà in questo intonaco ottenuto dalla pietra di calcare magnesiaco, ovvero dolomitica che, con una stagionatura di oltre 24 mesi e unito al marmo bianco di Carrara, origina il prezioso grassello di calce. Su questa base, spazio alla fantasia per varianti uniche ed esclusive.

Nessun commento:

Posta un commento

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI