Cerca nel blog

sabato 30 luglio 2016

Illuminazione Nenette store by Fabas Luce



Nenette è il nuovo brand di abbigliamento creato da Cotton Milano. 


Gli store Nenette, connotati da un'immagine particolarmente giovane e grintosa, necessitavano di un'adeguata progettazione illuminotecnica.

In uno spazio commerciale la luce è un fattore molto importante: deve attirare l'attenzione dei passanti e rendere invitante il negozio, oltre a valorizzare al massimo le qualità dei prodotti esposti.

Quando poi si tratta di abbigliamento, anche l'illuminazione degli spazi di prova è fondamentale, per rendere al meglio la vestibilità dei capi.

Per questo ATILED (divisioni specializzata di Fabas Luce), ha sviluppato una nuova gamma di prodotti dedicati al retail: la serie ARGOS.

Si tratta di proiettori su binario singolarmente orientabili e faretti ad incasso che montano un particolare Led chiamato Vivid, dotato di un indice di resa cromatica molto elevato e particolarmente brillante.

Restituire allo sguardo uno spettro di colori completo è, infatti, fondamentale per tutti i prodotti, in modo particolare per i tessuti.

Per questo la serie ARGOS offre al progettista un'ampia gamma di soluzioni dal punto di vista installativo e dispone di diverse ottiche per ogni esigenza progettuale.

Una luce flessibile per layout flessibili, in modo che gli impianti siano sempre ottimizzati sullo spazio di vendita e durino nel tempo, mantenendo attualità ed efficacia.

Negli store Nenette i fasci di luce e le potenze sono stati selezionati ad hoc per ogni spazio: espositori, banche, cassa e vetrina.
La luce giusta, dove serve.







--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 27 luglio 2016

Cambio di passo. Le porte blindate a due ante di Alias salgono di classe

Importante decisione del produttore di porte di ingresso resistenti all'effrazione per meglio rispondere alle accresciute esigenze di sicurezza delle famiglie e delle abitazioni


Alias, il produttore che più di ogni altro ha imposto superiori standard di design, prestazioni e tecnologia all'intero settore delle porte di ingresso antieffrazione, annuncia che l'intera gamma delle porte blindate a doppio battente passa dalla classe RC2 alla classe RC3 di resistenza all'effrazione secondo la norma europea EN 1627. Da sempre l'azienda ha deciso di immettere sul mercato porte a un'anta almeno in classe 3. 

Questo, d'ora in poi, sarà il livello minimo di resistenza all'effrazione anche delle porte a due ante. Naturalmente, sempre attestato da certificazione di noti Laboratori di prova, come, in questo caso, il CSI Spa, società del Gruppo IMQ-Istituto Italiano del Marchio di Qualità. 

La ragione dell'innalzamento della classe di resistenza sta nell'esigenza di assicurare una maggiore protezione agli utenti finali e ai loro beni a fronte di una crescita degli attacchi criminali. Che esista un'emergenza criminalità non lo testimoniano solo le cronache dei giornali ma anche le statistiche ufficiali. 

Nell'ultimo decennio, in Italia, i reati di furti nelle abitazioni sono quasi raddoppiati rispetto a 10 anni fa: + 94% dal 2005 al 2015 secondo i dati del Ministero dell'Interno. Un dato che è purtroppo in linea con quanto sta succedendo nei principali paesi europei.

"Crediamo che– afferma Dario Vaccari, presidente di Alias Porte Blindate srl – che la nostra decisione di produrre porte di ingresso almeno in classe RC3 sia più che doverosa, imposta dall'esigenza di meglio proteggere le famiglie e le abitazioni da una criminalità che non dà requie". 

E' notorio, spiegano i tecnici dell'Azienda piacentina, che le così diffuse porte in classe RC2 offrono requisiti di sicurezza standard. Inoltre le porte a due ante sono particolarmente diffuse in residenze private come le ville familiari che sono particolarmente prese di mira dagli attacchi di criminali sempre più esperti. 

Da qui la decisione di Alias PorteBlindate di innalzare il livello di resistenza all'effrazione del proprio parco di porte a due ante, ivi compresa la porta blindata rasomuro Wing Wall, completamente complanare alla parete interna.

Una decisione che, se rafforza la sicurezza, naturalmente rispetta l'eccellenza estetica che da sempre contrassegna tutti i prodotti di Alias srl.





ALIAS SRL PORTE BLINDATE - Da 15 anni ALIAS è protagonista di primo piano nel settore delle porte di ingresso a caratteristiche di sicurezza antieffrazione e di design. L'Azienda, che ha sede presso Piacenza, progetta, produce e commercializza in Italia e in oltre 30 Paesi all'estero prodotti particolarmente innovativi per i contenuti tecnologici, prestazionali ed estetici. 
Le porte di ingresso ALIAS sono sottoposte a continui e accurati controlli in fabbrica e a test da parte di prestigiosi enti di certificazione italiani e stranieri per le prestazioni di resistenza all'effrazione e di isolamento termico e acustico.
ALIAS partecipa intensamente ai lavori di elaborazione delle norme europee, contribuisce alla loro diffusione, conoscenza e corretta applicazione, anche in qualità di membro del Gruppo Produttori Porte di Ingresso dell'Associazione EDILEGNOARREDO di FEDERLEGNOARREDO.
Le porte di ingresso di ALIAS srl sono realizzate a partire da materiali ecosostenibili e totalmente riciclabili.


Alias srl Porte blindate Via Berlinguer, 22 - Settima 29020 (PC)  Italy


--

sabato 23 luglio 2016

Come arredare una casa di città.



L’arredamento di una casa di città dipende da moltissimi fattori: il tipo di appartamento , lo stile che si vuole dare, la praticità  rispetto all’estetica, il budget!!!, la composizione della famiglia , ecc di conseguenza, non potendo dare linee precise credo sia meglio che invece di scrivere su come arredare la casa di città , sia più utile scrivere come NON arredare una casa in città.

·       Anche se qualcuno in famiglia è un esperto cacciatore o pescatore, niente trofei alle pareti, sono veramente di cattivo gusto.

·       I mobili, che  a  seconda del proprio gusto ognuno sceglierà nello stile che più gli piace( moderno, antico, “vecchio”, strano, semplice, complicato,) non dovranno rispecchiare però né lo stile country, né quello provenzale, né quello marittimo.

·       Quindi NO alle conchiglie (ammesse solo in bagno), NO  ai mazzi di fiori secchi (fanno tanto campagna), NO alle tende fiorate con divani coordinati (vanno bene in montagna).

·       Anche i colori delle pareti non dovranno far immaginare subito un determinato posto, quindi evitare i blu mare, i verde prato, e i senape, preferendo invece l’ocra, il bordeaux o, meglio di tutti, il bianco che potrete decorare con dei bellissimi adesivi da parete.

·       Tappeti , lampade , lampadari dovranno essere lineari  e semplici, oppure molto elaborati, ma sempre tenendo presente che la casa si trova in una città, quindi niente cuoricini, fiorellini, cuscini ricamati ecc.

·       Alla larga anche da tende a quadretti (ammesse in cucina) , da sedie a dondolo in paglia (perfette in campagna) , da coperte patchwork, da pavimenti in cotto o piastrelle (anche queste ultime ammesse solo in bagno o al mare)

A questo punto, finiti i divieti, passiamo alle principali linee guida da seguire:

·       la casa di città deve essere  comoda da pulire, perché le persone lavorano e non hanno il tempo per spolverare ninnoli e souvenir

·       deve essere pratica, senza cioè angoli nei quali ci si deve infilare per prendere qualcosa,

·       deve essere chiara, perché in città di solito lo smog copre il sole e un colroe scuro appesantirebbe tutto

·      deve essere accogliente, perché la sera al ritorno è piacevole sentirsi “a casa” e i colori e le luci in questo caso “fanno l’arredamento”

·       deve essere arredata con mobili economici, soprattutto se si hanno bambini o se si è facili al cambio di gusti (tipicamente femminile): se comprate mobili belli, ma non cari, potrete disfarvene senza rimpianti quando vorrete qualcosa di nuovo o quando vostro figlio li distruggerà con il triciclo…


·    deve essere vostra: cioè rispecchiare esattamente la vostra personalità e il vostro carattere, e a tal proposito vi ripropongo gli adesivi da parete, che meglio di qualsiasi decorazione rispecchia la vostra personalità.

venerdì 22 luglio 2016

Continua l¹iniziativa #casedafan di Gruppo Euromobil


Nel sito casedafan.it, la community con le foto delle realizzazioni inviate dai clienti con l'hashtag #casedafan.
 
Falzé di Piave (TV), 22 luglio 2016 - È sempre più ricca di immagini la gallery #casedafan di Gruppo Euromobil

Questa iniziativa è diventata una vera e propriacommunity che consente ai clienti di far vedere i propri ambienti realizzati con prodotti e soluzioni firmate Gruppo Euromobil.

La "vetrina" di #casedafan ospita le personalizzazioni di chi ha scelto cucine e living Euromobil, divani, poltrone, letti, tappeti e complementi Désirée o soluzioni giorno, notte, armadi guardaroba e camere per bambini e ragazzi Zalf per arredare la propria abitazione.

Le fotografie arrivano da tutto il mondo ed è quindi molto interessante poter vedere le differenze tra una casa italiana e una giapponese pur utilizzando come elemento comune le soluzioni di Gruppo Euromobil.

Si sa che gli ambienti devono esserefunzionali alle esigenze di chi li vive e li utilizza e devono anche rispecchiare i diversi gusti. 

Questi elementi creano infinite possibilità di combinazioni in un gioco di arredi, forme, volumi, oggettie accostamenti cromatici.  

Gruppo Euromobil mette in mostra la creatività e lo stile delle case dei suoi fan e di chi ama l'arredo e il design.

Per partecipare è sufficiente scattare una foto del proprio arredo e condividerla sui social network FacebookTwitter o Instagram utilizzando l'hashtag#casedafan

Tutte le fotografie saranno visibili sul sito www.casedafan.it.


--
www.CorrieredelWeb.it

I nuovi televisori BRAVIA 4K HDR di Sony sbarcano in Italia



5 serie e 8 modelli di TV BRAVIA sono pronti a regalare agli spettatori la spettacolare nitidezza e gli infiniti dettagli del 4K HDR
Sony ha annunciato oggi cinque nuove serie di televisori 4K HDR: XD83, XD80, XD75, XD70 e SD80. Adatti a vari tipi di ambienti ed esigenze, i nuovi TV BRAVIA offrono non solo un'impareggiabile esperienza di visione in 4K, ma anche la possibilità di convertire il materiale HD in una qualità prossima a quella del 4K. 
Con oltre otto milioni di pixel, i nuovi televisori 4K HDR BRAVIA Sony assicurano immagini mozzafiato e dettagli intensi, quattro volte superiori a quelli del Full HD. Film, programmi TV, foto, file registrati su smartphone: le esclusive tecnologie e l'avanzato 4K di Sony sono pensati per ottimizzare qualunque contenuto. 
Il sistema 4K X-Reality™ PRO, ad esempio, esalta i minimi particolari grazie all'algoritmo esclusivo di Sony integrato nel database, aumentando il realismo di trasmissioni, DVD, Blu-ray Disc, video da Internet e foto digitali.
I nuovi TV BRAVIA 4K HDR di Sony sono in grado di ricevere ed elaborare lo standard HDR (High Dynamic Range)[i] che, insieme alla risoluzione 4K Ultra HD, è destinato a rivoluzionare il modo di guardare la TV restituendo dettagli, colori e contrasti mai visti.
Le cinque nuove serie pronte al lancio supportano il sistema operativo Android TV di Google per semplificare la riproduzione di video in streaming, l'accesso ai servizi di catch-up TV o il gaming. Android TV introduce la piattaforma mobile più utilizzata al mondo sul piccolo schermo, proponendo un'esperienza di intrattenimento personalizzata e intuitiva. 
Gli amanti della televisione potranno guardare programmi e film senza limiti da Google Play™, Netflix, Infinity, Mediaset Online, YouTube e altri canali, oppure scaricare sul TV un ampio ventaglio di giochi e app extra da Google Play store. 
Inoltre, Google Cast™ permette di trasmettere app quali Netflix o YouTube direttamente dai dispositivi Android o iOS, dai PC Windows o da Chromebook.
Nuovi televisori BRAVIA 4K HDR di Sony per serie:
XD83
Modello da 49 pollici
XD80
Modelli da 55, 49 e 43 pollici
XD75
Modello da 65 pollici
XD70
Modelli da 55 e 49 pollici
SD80
Modello da 50 pollici
I televisori BRAVIA 4K HDR XD83, XD80, XD75, XD70 e SD80 di Sony saranno presto disponibili in Italia.

[i] La compatibilità con l'HDR sarà estesa in futuro anche ai televisori BRAVIA 4K HDR XD75, XD70 e SD80 tramite un aggiornamento del firmware.

Materiale correlato

Immagini

Cckfk4g5jthbgdrlhnxz

49XD80


Dimensioni  9,16 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  5456 x 3912 pixel

Xm6geoahjritln2rpyzq

40RD45


Dimensioni  1,76 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3000 x 2002 pixel

Rwg3n7318glooyotsdjq

48WD65


Dimensioni  6,93 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  5288 x 3525 pixel

Xxmljwebdzwltc5t9ikt

55WD65


Dimensioni  1,38 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3000 x 2250 pixel

Qdpmal4mqo8r7g3mdbwf

43WD75


Dimensioni  1,22 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3000 x 2250 pixel

Dzekox4anzzb3fmp4rpp

65XD93


Dimensioni  12,9 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  6679 x 4458 pixel

D2iuki5uz1gofdwuz10o

55XD85


Dimensioni  13,3 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7000 x 4667 pixel

L35hd7p8j8guqukho7ta

65XD85


Dimensioni  11,1 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7360 x 4912 pixel

Xnpfoir4qemwyfbqorli

65XD93


Dimensioni  14,1 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7360 x 4656 pixel

B2cwrqpp8f9cjjc9qc4i

65XD93


Dimensioni  12,5 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  6549 x 4912 pixel

Ckz5sguulpvsolwjldxg

65XD85


Dimensioni  9,27 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7000 x 4667 pixel

R9te4v0mti8htiarfceb

65XD93


Dimensioni  10,6 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7000 x 4667 pixel

Qc40fsfckqxq5u3yhr0a

65XD85


Dimensioni  9,27 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7000 x 4667 pixel

Ds6bpcomxped8l0jaimq

85XD85


Dimensioni  1,6 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  3000 x 2251 pixel

Nxnsrzddxlzhrqwwdivb

85XD85


Dimensioni  15,7 MB     Formato file  .jpg
Dimensioni immagine  7000 x 4667 pixel

Zp8kzx11ffl4xujsmjgx

--
www.CorrieredelWeb.it

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI