Cerca nel blog

domenica 16 luglio 2017

Lost in colors - La nuova collezione di divani Adrenalina



LOST IN COLORS
La nuova collezione di divani Adrenalina
Sin dalle sue origini il colore è stato e resta il leit-motiv del brand, leit-motiv che si evolve in mille sfumature e si plasma sulle forme non convenzionali e inaspettate che di anno in anno arricchiscono la gamma delle collezioni. 
Con la nuova collezione 2017, Adrenalina si mette in gioco con strutture apparentemente simmetriche, ma che in realtà sfidano le leggi della fisica e riconducono a concetti di destrutturazione avanguardistica, assottigliando gli spessori o esaltando le curve di prodotti molto diversi tra loro, ma che dialogano in una lingua comune: il colore.
LOST IN COLORS - Colori persi e ritrovati 
Questo è il concept delle vetrina Adrenalina 2017, in cui l'indecisione tra una gamma cromatica e l'altra e l'amore folle per il colore di Adrenalina esplodono in un arcobaleno che abbraccia tutte le collezioni. Dalle tinte piene di V²e SLY allo sfumato delle texture pixelate ottenute con i filati tecnici 
di altissima qualità della collezione TRAFIC, i colori si intersecano richiamandosi da un prodotto all'altro, per ingentilirsi nei toni pastello della collezione DOUMO. Il viaggio si conclude nel mix pirotecnico del divano SOFT MACHINE che riunisce e riconnette tutte le tonalità. LOST IN COLORS: colori persi e ritrovati. La cura per il dettaglio tecnico, la grande attenzione alle morbidezze e una strizzatina d'occhio ai trend  del  mondo  fashion  riconfermano  la  filosofia Adrenalina: imbottiti che rompono  gli  schemi, capaci di conferire unicità al luogo cheli ospita senza mai rinunciare al comfort. Si riconfermano vincenti le collaborazioni  con  i  designer  Italo  Pertichini,  Giovanni Tommaso Garattoni, e la coppia giapponese Setsu & Shinobu Ito.
 
* * *
DOUMO
[divano + poltrona]
design: Setsu & Shinobu Ito
Doumo è un'espressione giapponese che invita a sedersi, il nostro "sì, prego" in risposta alla domanda "posso sedermi?"
La collezione Doumo è gentile e delicata proprio come il suo nome. Lievi rotondità e bombature rompono gli schemi delle linee rette che lo caratterizzano, andando a riempire le superfici piane di morbidezze, senza però corrompere la purezza dei tratti lineari. Doumo è una collezione di sedute che, grazie ai giochi di colore liberamente interpretabili, entrano facilmente in sintonia con spazi di lavoro o zone domestiche rigorose ed essenziali. La struttura è sostenuta da gambe in metallo che ne scolpiscono l'identità. Ampia è la varietà di misure e colori.
 
scheda tecnica
Nome: Doumo
Tipologia: divano e poltrona
Rivestimento: Gabriel 
Materiali: fusto in legno, imbottitura in piuma ecologica, gambe in ferro verniciato
Dimensioni
POLTRONA   L 82 P 80 H 95 Hs 48 
DIVANO 2P  L 152 P 80 H 95 Hs 48 
DIVANO 3P  L 222 P 80 H 95 Hs 48
 
Biografia Setsu & Shinobu Ito
Setsu & Shinobu Ito sono due designer giapponesi con innumerevoli esperienze in diversi settori, tra  cui  architettura,  interior  e  space,  product,  industrial  e packaging  design. Dal 1997  dirigono  il proprio studio di architettura, e vantano un parco clienti internazionale. Setsu Ito, laureato presso l'Università  di  Tsukuba in  Giappone,  ha  iniziato  a  collaborare  con  il  leader del  design di avanguardia italiano Alessandro Mendini, e con il grande maestro dell'architettura moderna e del design, Angelo Mangiarotti. Shinobu Ito, laureata alla "Tama Art University "di Tokyo, ha iniziato la sua carriera per la "CBS Sony" presso "Sony Creative Products" e ha conseguito un Master presso la  Domus Academy  di  Milano.  Hanno  ricevuto  premi  prestigiosi  nel  campo del  design tra  cui "Compasso d'Oro" (IT), "Compasso d'Oro - Menzione d'Onore (IT),"Design Plus" (DE),"The Good Design Award" (JP). Alcuni progetti sono entrati a far parte della collezione permanente del "Die Neue Sammlung - International Design Museum"di Monaco (DE).

* * *
SLY
[divano + poltrona]
design: Italo Pertichini
Curve piene e forma avvolgente sono i tratti principali delle sedute Sly. Due le versioni disponibili: con schienale basso o schienale alto, come un guscio che si schiude ad accogliere chi cerca un angolo  raccolto  o  un'oasi  di  privacy. Entrambe  sono  caratterizzate  da  due  piccole  "finestre magiche" chiuse con corde colorate intrecciate, fessure che si aprono sul mondo esterno, ma che conservano discrezione e riservatezza spezzando con la loro sinuosità il rigore degli schienali.scheda tecnica
 
Nome: Sly
Tipologia: poltrone e divani
Tessuto: Kvadrat 
Materiali: legno, poliuretano, gambe in legno
Dimensioni
POLTRONA LOW  L 85 P 70 H 80 Hs 48.5
DIVANO LOW  L 139 P 70 H 80 Hs 48.5
POLTRONA HIGH  L 98 P 78 H 125 Hs 48.5 
DIVANO HIGH  L 146 P 78 H 125 Hs 48.5

Biografia di Italo Pertichini.
Italo  Pertichini  nasce  a  Gebenstorf  in  Svizzera  nel  1964.  La  sua formazione  artistica  presso l'istituto d'arte di San Giovanni in Fiore e tecnico-estetica presso l'ISIA di Roma è alla base della sua attività di designer. Attento alla produzione di grande serie, intensifica il proprio interesse su aspetti  tecnici e problematiche  dell'industrializzazione.  Per  cinque  anni  collabora con Gallotti e Radice come consulente e progettista, realizzando numerosi prodotti caratterizzati da una attenta e accurata ricerca tecnica e da soluzioni estetiche innovative. Progetta e realizzanumerosi gioielli in  vari  materiali  e  crea  la  linea Gioielli  Pertichini.  Nel  2005  vince  il  primo premio  al  concorso internazionale indetto  da  AIPE  "Nuovi  imballaggi  in  EPS".  Ha  collaborato con  Gallotti  e Radice, Thonet (Poltrona Frau), Exde by Cattaneo, Dexo, Colico, Slide, Redi, 21st living art.

* * *
V2
[divano + poltrona]
design: Giovanni Tommaso Garattoni
 
La  collezione  di  punta  di  Adrenalina  del  Salone  del  Mobile  2017  è V2
composta  da  divano  e poltrona   progettata da  Giovanni  Tommaso  Garattoni. Il  designer  prosegue la  ricerca  verso  il dinamismo e crea forme che esprimono il movimento e che tuttavia appaiono mirabilmente stabili e in equilibrio. V2 è antisimmetrico, disordinato, antistatico. Nel dinamismo ha trovato il suo equilibrio, nel punto in cui le due V si incastrano una nell'altra con un angolo volutamente sproporzionato. Il divano e la poltrona V2esprimono  velocità, energia, movimento,  grazie  al  disegno  asimmetrico  che  li  rende solo apparentemente disarmonici. Il progetto è ispirato al design lineare e rigoroso del Modernismo "Mid Century Modern", movimento di architettura e design che caratterizza gli anni '50 e '60.
scheda tecnica
Nome: V2
Tipologia: poltrona e divano
Rivestimento: Kvadrat 
Materiali: vetroresina, poliuretano 
Dimensioni   
Poltrona   L 98 P 77 H 119 Hs 44 
Divano   L 184 P 77 H 132 Hs 44 

Nome: V2
Tipologia: poltrona
Imbottitura: poliuretano multidensity
Struttura: vetroresina
Rivestimento: Gabriel e Vescom
Dimensioni: L 150, P 95 H 102 Hs 48

TRAFIC
poltrona + divano + divano vis à vis
design: Giovanni Tommaso Garattoni
 
"Solo nell'individualità della vita quotidiana si può tracciare quella linea di separazione che non sopprime l'emergere creativo della coscienza." Agnés Heller Trafic è  una  collezione  che  si  inserisce  nella  vita  frenetica  e  nel ritmo digitale,  tra  individui  in movimento,  nel  via  vai  degli  aeroporti,  delle  stazioni e  delle  sale  di  attesa.  La  collezione  si inserisce nei "non luoghi", negli spazi dell'anonimato, frequentati da individui simili ma sempre più soli. Trafic è un'interpretazione  antropologica  della  sur-modernità,  oggetto  di un  mental view avveniristico e creativo. Il divano vis-à-vis è l'elemento più dirompente della collezione, un centrostanza che consente a due o più persone di sedersi contemporaneamente su entrambi i lati senza vedersi, senza riconoscersi, indovinando solamente ombre e movimenti. La poltrona e il divano lineare completano la collezione ispirata all'individualità in cerca di riparo che trova un rifugio ideale nascondendosi dentro forme contemporanee.
Scheda tecnica
Nome: trafic
Tipologia: poltrona e divani
Rivestimento: Kvadrat 
Materiali: steel and wooden frame, polyurethane
Dimensioni 
Poltrona   L 98 P 77 H 119 Hs 44 
Divano 2P   L 184 P 77 H 132 Hs 44 
Vis à Vis   L 220 P 130 H 119 Hs 44

softmachine
[divano]
design: Giovanni Tommaso Garattoni
Presentata  al  Salone  del  Mobile  2016,  dopo  un  anno  di  grandi  successi, la collezione  viene riproposta  in  un  rivestimento  coloratissimo,  utilizzato  in modo  volutamente  casuale,  da  cui  si diramano tutte le scelte cromatiche e da cui nasce il concept della vetrina Adrenalina 2017.
scheda tecnica
Nome: Softmachine
Tipologia: divano
Tessuto: Jover 
Materiali: fusto in ferro, poliuretano
Dimensioni   L 310 P 120 H 94 Hs 47

Biografia Giovanni Tommaso Garattoni
Architetto nato a Rimini nel 1960, laureato nel 1992 in Architettura presso la Facoltà di Firenze. Nel 1980 ha ideato lo SLEGO, per vent'anni il punto di riferimento delle nuove tendenze musicali e spesso considerato il più importante rock club italiano, Nel 1982 è tra i fondatori del gruppo di ricerca grafica e multimediale COMPLOTTO GRAFICO, un gruppo di operatori visuali formatosi a Rimini e costituito da architetti, grafici e pittori. Nel 1986 è tra i quattro giovani architetti che fondano il BOLIDISMO, movimento rinnovatore del design internazionale e punto di svolta del gusto italiano negli anni Ottanta, 
Fin dal 1980 è progettista delle soluzioni architettoniche, scenografiche e dell'immagine di molti tra i più innovativi e storici locali notturni e tra i più importanti ristoranti della Riviera Adriatica dell'Emilia Romagna.
 
* * *
ADRENALINA 
Adrenalina è libertà di esprimersi, di fantasticare ad alta voce, di dare colore all'immaginazione, attraverso proposte d'arredo innovative e audaci.
Il design dell'azienda concepisce prodotti dalle forme inusuali, ironici, colorati e giocosi, ma sempre fedeli  all'idea  di  comodità  e  funzionalità  che  deve precedere  la  creazione  di  poltrone  e  divani. Adrenalina propone imbottiti che rompono gli schemi e sprizzano energia, interpretando il desiderio di  chi  ama circondarsi  di  pezzi  fortemente  protagonisti,  capaci  di conferire caratteri  di unicità  al luogo  che  li  ospita. E  l'unicità è  assoluta  quando Adrenalina  offre ai  suoi  clienti  la  possibilità  di apportare modifiche personali ai prodotti o accoglie richieste di realizzazione di sedute ideate dai clienti. La vivacità degli elementi di arredo Adrenalina rende accoglienti i luoghi più anonimi, dà vitalità agli ambienti freddi e asettici, e restituisce il buon umore allo spazio che li ospita. Con forme e colori dalla vocazione sperimentale, le sedute Adrenalina esaltano la personalità e le passioni di chi abita la scena, ed emanano il fascino della tradizione e la magia dello stile più attuale. Tutti  i  prodotti  Adrenalina  sono certificati  in  linea  con  le  normative  antincendio  internazionali (classe 1IM), in un connubio di estetica e sicurezza. Adrenalina è il rifugio dell'originalità, lo spazio in cui la differenza è un valore da tutelare.
Adrenalina  è  un  marchio  prodotto  da  Domingo  Salotti ,  nato  nel  1999 con  la  collaborazione dell'architetto Simone Micheli, art director e designer unico del marchio dell'azienda fino al 2015. Dal  2015  Adrenalina  ha  aperto  le porte  a  nuove  collaborazioni  e  nuovi  designer,  riaffermando ancora una volta la propria identità eclettiva e innovativa. Le collezioni Adrenalina sono entrate ad arredare famosi hotel e locali in tutto il mondo




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI