CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie di Arredo e Design

Cerca nel blog

domenica 5 luglio 2020

ECOBONUS: CHIARIMENTO DI EDILEGNOARREDO PER LA SOLA SOSTITUZIONE SERRAMENTI



PRESS

 

ECOBONUS: CHIARIMENTO DI EDILEGNOARREDO PER LA SOLA SOSTITUZIONE SERRAMENTI

 

"I privati che fossero interessati alla semplice sostituzione dei serramenti esterni non hanno motivo di attendere l'attuazione di ulteriori misure in discussione in quanto le detrazioni fiscali previste per questo tipo di interventi non sono destinate ad alcuna modifica sostanziale, se non al più in senso restrittivo. Inoltre, a meno di possibili proroghe, si potrà accedere alla detrazione del 50% solo fino al 31 dicembre 2020".

 

È questa la precisazione di EdilegnoArredo, associazione nazionale che rappresenta i fabbricanti di prodotti per l'edilizia e l'arredo urbano, in merito alla discussione sull'ecobonus, anche alla luce delle recenti disposizioni di legge sull'efficienza energetica in edilizia, le quali prevedono che gli incentivi dovranno essere commisurati ai risparmi energetici perseguiti o conseguiti, e in previsione di un prossimo decreto con cui saranno definiti i requisiti minimi di formazione professionale degli operatori che provvederanno all'installazione degli elementi edilizi, necessari per ottenere le detrazioni fiscali.

 

Il cosiddetto "Superbonus", previsto dal Decreto Rilancio ma che attende ancora decreti attuativi e indicazioni operative da parte dell'Agenzia delle Entrate, riconoscerà una detrazione del 110% soltanto per interventi complessivi di efficienza energetica degli edifici, non è quindi destinato alla sola sostituzione dei serramenti che rientrerà in questa detrazione soltanto se abbinata ad interventi come l'isolamento termico dell'intero edificio e/o la sostituzione degli impianti di climatizzazione.

 

"Ricordiamo inoltre - spiega EdilegnoArredo - che il bonus per la semplice sostituzione dei serramenti prevede la detrazione in 10 anni delle spese effettuate al 50% (tetto di 60.000 euro su una spesa complessiva massima di 120.000 euro) e si applica a qualsiasi immobile riscaldato, alle persone fisiche e ai soggetti Ires, a patto che i nuovi serramenti rispettino limiti minimi di trasmittanza termica, variabili a seconda della zona climatica. È inoltre previsto, al posto della detrazione diretta, la cessione del credito al fornitore di beni e servizi necessari ai lavori di sostituzione dei serramenti".

 

 

Il comparto dei serramenti e delle schermature conta oltre 16.000 imprese con oltre 200.000 addetti, che nel 2019 hanno sviluppato un fatturato di più di 5 miliardi di euro -dati: Centro Studi FederlegnoArredo- e contribuito negli anni in modo determinante ad un percorso di risanamento energetico del Paese possibile e praticabile, fatto di migliaia di piccoli interventi di grande qualità.



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 16 giugno 2020

Hitachi Cooling & Heating e Luca Guidara, il coach dell'ordine: la pulizia del condizionatore al centro della comunicazione del brand giapponese

Hitachi Cooling & Heating mette al centro della sua comunicazione la pulizia del condizionatore con il cleaning influencer Luca Guidara


Con una serie di stories pubblicate nel fine settimana è partita la collaborazione tra Hitachi Cooling & Heating e Luca Guidara, il coach dell'ordine che in questi giorni informa e sensibilizza i suoi follower sull'importanza dell'igiene dei climatizzatori.

 

16 Giugno 2020 "Berreste mai in un bicchiere pulito fuori e sporco dentro?" Con una frase semplice ma di grande impatto Luca Guidara, che su Instagram - dove si definisce "Marie Kondo nell'animo" - è seguito da oltre 70mila follower, spiega i benefici della tecnologia FrostWash di Hitachi Cooling & Heating.

 

Esperto nella cura della casa, Luca Guidara è esploso nel mondo social dispensando tips & tricks su come affrontare i piccoli e grandi crucci di ogni giorno, come ordine e pulizia della casa. Nel periodo di lockdown questi temi sono stati sempre più al centro dei pensieri e della quotidianità di tutti e contemporaneamente è emersa la necessità di comunicare, condividere e stabilire relazioni autentiche attraverso i social, che ha portato a un incremento del tempo di connessione da parte degli utenti e a un aumento senza precedenti di interazioni tra influencer e follower.


Dalla convergenza di queste tendenze, è nata la collaborazione tra Guidara e Hitachi Cooling & Heating, il brand di climatizzazione giapponese che, per garantire la massima igiene ed efficienza dei suoi condizionatori per la casa, negli ultimi anni ha sviluppato l'innovativa tecnologia FrostWash.


"Durante il lockdown abbiamo tutti spostato i nostri interessi sulla casa e sull'igiene; attraverso il media monitoring avanzato di Socialbeat abbiamo infatti verificato una concentrazione dell'attenzione mediatica su questi temi, con la pubblicazione di quasi 3000 contenuti sull'igiene della casa che hanno generato più di 906 mila interazioni sui social network e circa 300 reazioni, commenti e condivisioni in media per singola news[1]" - spiega Silvana Vacca, Communication Leader per l'Italia di Hitachi Cooling & Heating - "dopo un'attenta analisi comparativa su utenti, modalità di comunicazione ed efficacia del profilo degli influencer più interessanti, abbiamo individuato Luca Guidara, il coach dell'ordine."

 

L'attività su Instagram è stata lanciata con un sondaggio sulle preferenze dei follower di Luca per i condizionatori, seguite da una serie di stories - tra cui l'unboxing del prodotto. Nel primo dei video di #Lucaspiegacose, in programma il 13 giugno, Guidara approfondisce il tema della pulizia interna del climatizzatore e conclude con i tips & tricks per la pulizia dei filtri, dedicati a tutti coloro che non possiedono un condizionatore intelligente che si pulisce da solo.

 

Programmatic e social sono gli asset all digital scelti da Hitachi Cooling & Heating per comunicare il valore della sua tecnologia smart, sviluppata per migliorare il benessere degli utenti e l'efficienza energetica dei condizionatori per la casa.

 


 

 

Johnson Controls - Hitachi Air Conditioning

Johnson Controls - Hitachi Air Conditioning è produttore globale di sistemi di climatizzazione: nasce nell'ottobre 2015 dalla joint venture tra Johnson Controls, Inc. e Hitachi Appliances, Inc. Con 15.000 dipendenti crea prodotti, servizi e soluzioni di alta qualità per edifici residenziali e commerciali in tutto il mondo.

Supportati da tecnologia e innovazione, superiamo le aspettative dei clienti con l'offerta più ampia e diversificata al mondo, per il mercato HVAC che include soluzioni ductless, chiller e sistemi di climatizzazione per applicazioni residenziali.

 

Johnson Controls Hitachi Air Conditioning Europe

Johnson Controls Hitachi Air Conditioning Europe SAS, filiale di Johnson Controls - Hitachi Air Conditioning, incorpora tutte le attività dedicate ai prodotti per la climatizzazione incluse le vendite, la produzione e l'assistenza per tutto il mercato europeo.



[1] Media monitoring effettuato nel periodo dal 15 Febbraio 2020 a oggi.

sabato 13 giugno 2020

Superbonus: Anima Confindustria supporta le proposte per migliorare il Decreto Rilancio

Superbonus: impianti termici unifamiliari, seconde case e proroga a 2022, Anima Confindustria supporta le proposte per migliorare il Decreto Rilancio

Apprezzamento per il Superbonus, ma necessario coinvolgere anche gli interventi impiantistici più piccoli sulle singole unità immobiliari. 

 

ANIMA Confindustria Meccanica con le sue associazioni ribadisce il proprio apprezzamento per il Superbonus per l'efficienza energetica contenuto nel "Decreto Rilancio", convinti che la ripartenza dell'economia del Paese debba passare dal settore delle costruzioni e dalla conseguente riqualificazione energetica degli edifici.

Tuttavia, torniamo a sottolineare la necessità di introdurre dei correttivi mirati alla norma per garantirne l'efficacia e ampliare i benefici attesi da un punto di vista di efficientamento energetico, sostenibilità ambientale e rilancio economico.

Riteniamo infatti fondamentale che, nel quadro dei nuovi incentivi, non siano lasciati indietro gli interventi impiantistici più piccoli sulle singole unità immobiliari, che nell'attuale formulazione della norma rischiano di essere messi in secondo piano rispetto ai grandi interventi nei condomini. La conformazione del parco immobiliare italiano e le difficoltà che in molti casi potrebbero essere incontrate nel realizzare interventi complessi e articolati a livello condominiale, richiedono infatti un maggiore impulso all'efficientamento energetico per le singole unità immobiliari. Per lo stesso motivo, riteniamo assolutamente necessario che siano ricomprese negli incentivi anche le seconde case, la cui esclusione comporterebbe altrimenti una profonda limitazione del raggio d'azione della misura.

A nostro parere è inoltre importante che, per dare prospettiva agli investimenti, il termine temporale per la fruizione del Superbonus sia esteso di almeno un anno al dicembre 2022, in modo da dare maggiore stabilità al percorso di ripresa economica dell'intera filiera, e che siano compresi tra i soggetti a cui si applica l'incentivo anche i contribuenti titolari di reddito d'impresa.

Abbiamo appreso della presentazione presso la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati di alcuni emendamenti al "Decreto Rilancio" volti a introdurre degli strumenti correttivi al Superbonus, che hanno l'obiettivo di risolvere alcune delle criticità che abbiamo segnalato. Due proposte in particolare, presentate dagli Onorevoli Sut e Terzoni del Movimento 5 Stelle ma cofirmate da numerosi altri Deputati dell'intera maggioranza, potrebbero apportare degli importanti correttivi alla norma, rendendola più efficace.

Pertanto, auspichiamo che durante l'esame che sarà avviato nei prossimi giorni sia data la massima attenzione alle proposte, in particolare da parte del Governo, che ci auguriamo possa fare tesoro dei contributi del Parlamento e cogliere l'opportunità di migliorare la misura.


Federazione ANIMA - Confindustria Meccanica Varia è l'organizzazione industriale di categoria del sistema Confindustria che rappresenta le aziende della meccanica. La Federazione è formata da 30 Associazioni e gruppi merceologici e conta più di 1.000 aziende associate, tra le più qualificate nei rispettivi settori produttivi. L'industria meccanica italiana è un settore che occupa 221.000 addetti per un fatturato a fine 2019 di oltre 48,7 miliardi di euro e una quota export/fatturato del 58,3%. Federazione Anima annovera al suo interno oltre 30 Associazioni e gruppi merceologici, tra cui Assotermica e Assoclima, le associazioni di rappresentanza dei settori di riferimento per il comfort climatico ambientale e l'efficienza energetica nell'edilizia.



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 9 giugno 2020

Nasce INDEHO, la prima community digitale della design industry

NASCE INDEHO, 
LA PRIMA COMMUNITY DIGITALE DELLA DESIGN INDUSTRY

L'innovativo progetto prende il via con il lancio delle Design Series, 
quattro serie originali dedicate al design disponibili dal 25 giugno 2020

Milano, 9 giugno 2020 – Un mondo sempre più digitale necessita di nuovi strumenti smart in grado di facilitare le connessioni, creare rete e supportare i player del design con modalità nuove. Da questa proposizione nasce INDEHO (INternational DEsign HOuse), la prima community digitale pensata con e per la design industry. La piattaforma farà il suo debutto ufficiale il 25 giugno con il lancio delle Design Series, quattro serie originali interamente dedicate al design e ai suoi protagonisti, disponibili in streaming e on demand.

Nata da una visione di Paolo Bleve, volto influente da oltre 15 anni nel mondo della comunicazione del design, INDEHO verrà ampliata nella sua seconda fase di sviluppo con nuove funzionalità, progettate per mettere in contatto aziende, interior designer, progettisti e architetti, buyer, design director dell'hospitality e trade evoluto, per incentivare relazioni di valore, raccontare prodotti e progetti ai pubblici B2B più corretti e stimolare opportunità di business.

"Oggi più che mai i protagonisti del design devono ripensare il loro modo di fare comunicazione e di relazionarsi con i diversi interlocutori del settore. INDEHO risponde a questa necessità e lo fa attraverso una piattaforma di contenuti dinamici, accessibili e disponibili in qualunque momento, ovunque e in mobilità. INDEHO è una vetrina virtuale per fare sistema: un ecosistema di servizi digitali per comunicare e sviluppare la relazione tra le aziende, la loro distribuzione e i loro partner; un ambiente unico di relazione e scambio, dove retailer, architetti, interior designer, progettisti e buyer possono scoprire le novità, informarsi, confrontarsi, cogliere opportunità di sviluppo per il proprio lavoro e progettarle insieme. Per esplorare strumenti nuovi, ma anche per imparare a usare meglio quelli tradizionali", afferma Paolo Bleve, Direttore Creativo di INDEHO.

INDEHO sceglie l'entertainment per la sua prima fase di sviluppo: prendono così il via questo mese le Design Series, in lingua inglese e sottotitolate in diverse lingue, rivolte ad una platea internazionale. Dal 25 giugno verranno rilasciati ogni giovedì gli episodi delle prime stagioni di The Design Comedy, Iced Macchiatos e Design Districts, alle quali si aggiungerà da settembre una quarta produzione, Inspirational Box, per un totale di oltre 900 minuti di contenuti video originali prodotti dalla piattaforma.

The Design Comedy. Paolo Bleve incontra in questo show in stile late night le più importanti aziende del design italiano e internazionale. Nel salotto di The Design Comedy, i brand saranno coinvolti in una chiacchierata informale per raccontare la loro storia, i valori e i nuovi progetti anche attraverso aneddoti e retroscena curiosi. Il viaggio proseguirà poi all'interno delle aziende stesse, che apriranno le loro porte in esclusiva mostrando i luoghi, i processi e le persone dietro alla creazione delle loro collezioni. L'ospite del primo episodio è Meridiani, che presenterà al pubblico di The Design Comedy il suo nuovo libro "STORIE DI CASE", un prezioso volume che racconta la capacità dell'azienda nel creare collezioni versatili, specchio della personalità di chi abita la casa.

Iced Macchiatos. Un caffè a tu per tu con architetti e interior designer per conoscere più da vicino le loro personalità e le loro visioni nei progetti su scala internazionale, condividendo opinioni sul futuro. La prima stagione vedrà come protagonisti grandi nomi internazionali come Piero Lissoni, Roberto Palomba e Ludovica Serafini, George Yabu e Glenn Pushelberg, Ferruccio Laviani e i mad Architects

Design Districts. Un viaggio alla scoperta dei più importanti distretti del design del mondo attraverso gli occhi dei loro protagonisti. Un tour virtuale da Milano a New York, da Parigi a Londra fino a Dubai e l'Estremo Oriente, fatto di immagini corredate con interviste in studio per esplorare le shopping experience dei distretti oggi e quale sarà la loro evoluzione.

Inspirational Box. Scrittore, webstar e trendsetter, Paolo Stella è il volto e ideatore della prima stagione della serie che indaga le ultime tendenze nel mondo del design, attraverso incontri, visite a showroom e ispirazioni. 



--
www.CorrieredelWeb.it

domenica 7 giugno 2020

Con l’Ecobonus al 110% scende in campo NovaXhome di Vitanova

Con l'Ecobonus al 110% scende in campo NovaXhome di Vitanova

 

Detrazione al 110%. Sconto in fattura. Cessione del credito. Rifai casa e non spendi nulla.

Il paese sta letteralmente impazzendo.
In questo momento di grande confusione scende in campo NovaXhome di Vitanova, un sistema proprietario che garantisce la buona riuscita dei lavori, un aspetto che molto spesso oggi viene sottovalutato quando si parla di ristrutturazione edilizia.

 

Image

 

Il Super Ecobonus previsto dal Decreto Rilancio è ormai sulla bocca di tutti. In breve, consiste nella possibilità di ottenere una detrazione fiscale spalmata in cinque anni pari al 110% delle spese sostenute per lavori effettuati tra il 1° luglio prossimo e il 31 dicembre 2021. Il superbonus al 110% consentirà quindi di realizzare i lavori di miglioramento della classe energetica e di messa in sicurezza delle abitazioni a costo zero per i cittadini. Le domande e i dubbi sono davvero tantissimi. Chi può usufruirne? Quali interventi rientrano? Ci sono dei limiti di spesa? Il beneficio vale anche per le seconde case? Quali documenti bisogna presentare?

 

Oggi il rischio grosso è quello di cadere vittime del canto di alcune sirene che cercano di attirare i clienti solo sulla cessione del credito dimenticandosi della buona riuscita e della qualità dell'opera. In questo contesto di grande confusione entra in gioco l'esperienza e la professionalità di Vitanova, un'azienda modenese che da oltre 15 anni si occupa di riqualificazione ed efficientamento energetico di edifici residenziali, commerciali e industriali. Vitanova ha ideato NovaXhome, un sistema proprietario studiato e consolidato che permette ai clienti di progettare e computare preventivamente in modo minuzioso, consentendo un'analisi corretta e rispettando i tempi e i costi previsti. NovaXhome permette di risparmiare il 33% del tempo di realizzazione con la garanzia certificata che quello che è stato progettato verrà anche realizzato.

 

Vitanova offre supporto per capire come gestire gli interventi per usufruire dell'Ecobonus al 110%, seguendo passo dopo passo i propri clienti dalla valutazione della situazione iniziale fino alla conclusione dei lavori. Con un unico obiettivo: realizzare un'opera a regola d'arte.

 

Il cliente per Vitanova è al centro di tutto. L'azienda cerca di capire effettivamente le sue necessità e i fabbisogni della sua casa o edificio. Vitanova progetta, mettendo nero su bianco quello che servirà per comporre l'opera da realizzare. Alla base c'è dunque la progettazione. Affidandosi al team Vitanova non si otterrà un preventivo fatto su idee astratte, bensì un'analisi creata su misura per il cliente e per il suo progetto.



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 29 maggio 2020

ECOBONUS: OPPORTUNITÀ E INSIDIE - AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO

ECOBONUS- OPPORTUNITÀ E INSIDIE CONTENUTE NELL'ART 119 DEL DECRETO RILANCIO
POSSIBILE PROROGA AL 2022

Caruso (Anaci): "Snellire procedure, semplificare accesso al credito e confermare proroga

Il nuovo Decreto Rilancio 2020 contiene un significativo rafforzamento delle agevolazioni "ecobonus", il cui aumento delle percentuali è stato stimato nel 110% con la possibilità di usufruire immediatamente dello sconto fiscale con lo sconto in fattura e lo sconto del credito. «Si tratta di una grande opportunità- dichiara Leonardo Caruso, presidente di Anaci Milano e vicepresidente nazionale dell'associazione- per riqualificare il patrimonio edilizio nazionale. Quello che ci auguriamo fin da subito, però, è che si evitino intoppi burocratici e che si intervenga sui limiti temporali. Basti pensare che al momento per approvare una delibera condominiale ci vorrà molto più tempo rispetto al periodo antecedente al Covid19 perché bisogna rispettare il distanziamento sociale, quindi per permettere a tutti i condomini di partecipare alle riunioni bisognerà individuare degli spazi molto ampi. Ciò vuol dire che anche le comunicazioni interne saranno rallentate sui tempi, ai quali si dovranno aggiungere quelli per ottenere le varie autorizzazioni comunali, quelli per l'affidamento degli incarichi di progettazione e realizzazione delle opere, quelli per le modalità previste per la cessione del credito  e lo sconto in fattura per i pagamenti effettuati dal 1°luglio 2020 al 31 dicembre 2021».

 Per avere delle risposte certe e definitive, sulle modalità attuative specifiche bisognerà attendere il provvedimento da parte del Direttore dell'Agenzia dell'Entrate, da adottarsi entro il 18 giugno, nel frattempo una buona notizia arriva dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Riccardo Fraccaro, che nel corso di un webinar organizzato da Ance, ha espresso la volontà di migliorare la misura in sede di conversione del Decreto, in particolare ottimizzando proprio i tempi portando la scadenza al 2022. «Abbiamo avuto un boom di richieste da parte dei condomini- conclude Caruso, ma fino a quando non avremo dati certi sulle procedure e sui tempi non potremo procedere con le necessarie delibere assembleari. Occorrerà chiarire, le diverse tipologia di contribuenti ammessi ad accedere alla detrazione, (condomìni, persone fisiche, attività d'impresa, arti e professioni, cooperative, proprietà indivise, ecc.), criteri ambientali minimi, ossia i requisiti ambientali volti ad individuare le soluzioni progettuali. Insomma, speriamo in un chiarimento ed una semplificazione che permettano di far veramente decollare un progetto così importante e speriamo anche che non si ripeta il flop del precedente 'bonus facciate' che aveva le sue falle principali proprio nei tempi di scadenza e che non ha prodotto i risultati sperati».



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 20 maggio 2020

FASE 2 COVID-19, RISTORANTI: DA LEGNOPAN IL “PETALO” DI PROTEZIONE

FASE 2 COVID-19, RISTORANTI: DA LEGNOPAN IL "PETALO" DI PROTEZIONE

Pannello anti-diffusione della vicentina Legnopan: grazie al brevetto Lisocore® dividere ambienti come ristoranti, negozi di abbigliamento, uffici diventa leggero, facile e sicuro. 
Design e funzionalità in otto colori per il piacere di ritrovarsi a tavola, scegliere un capo di abbigliamento, rientrare in ufficio,in Italia e all'estero  

 

Piovene Rocchette (Vicenza), 20 maggio 2020 – Con "Petalo", il mondo dell'arredo aggiunge un tocco di protezione in più a negozi, saloni di bellezza e parrucchieri, hotel, uffici, fiere, e al settore Ho.re.ca. La Fase 2 del contenimento del Covid-19 richiede distanziamento fisico negli spazi chiusi, e "Petalo" aggiunge ulteriore sicurezza per le persone. La data cruciale, poi, sarà il 1° giugno, con la riapertura al pubblico dei ristoranti che, nel frattempo, sia in Italia che all'estero hanno sperimentato la food delivery o la possibilità dell'asporto. Ma è far gustare le pietanze al tavolo la missione del ristoratore. Legnopan, azienda vicentina dal 1979 specializzata nella distribuzione di semilavorati in legno per l'arredamento contemporaneo, sfrutta un suo brevetto per semplificare questo compito ai tempi del Covid-19.

 

"Petalo" nasce da una tecnologia brevettata: Lisocore®, il tamburato in composto di legno, ultraleggero, brevettato, unico nel suo genere grazie a leggerezza e resistenza. Legnopan ha modellato questo elemento in un pannello mobile di 180x100 cm (o con misure personalizzabili) robusto e dal design innovativo, adatto per la separazione degli ambienti negli esercizi pubblici o privati: oltre a locali, hotel e ristoranti, è adatto a negozi, scuole, università, uffici, parchi di divertimento, e molti altri ambienti dove ci sia l'esigenza di un elemento che limiti la possibilità di diffusione del Covid-19.

«Abbiamo pensato a "Petalo" – dichiara Alessandro Mattei, amministratore delegato di Legnopan S.p.A. – per sostenere la nostra rete di vendita sul mercato interno di fronte a una previsione di un calo di fatturato del 20-25%, e nel contempo continuare la crescita verso l'estero. A pochi giorni dalla presentazione del prodotto, sono stati venduti 5.000 pannelli e ne abbiamo quotato cinque volte tanti, per la maggior parte all'estero: in Spagna, Portogallo, Staiti Uniti, Inghilterra, Francia, Svizzera, Germania, Repubblica Ceca e Romania. Su un portfolio clienti suddiviso in sei grandi macro categorie: dall'industria del mobile, al mondo arredo Ho.re.ca. e retails di grandi marchi della moda, sino al mondo fieristico, navale e ai distributori di pannelli».

Oltre al color legno naturale, "Petalo" è disponibile in otto differenti colorazioni per assicurare versatilità e coerenza con gli arredi di sala. La cornice dello schermo in plexiglass è facile da montare, con il sistema a incastro su due basi a terra, oppure con L di metallo. Semplice da pulire, per la corretta sanificazione degli ambienti, "Petalo" non oscura l'ambiente con una luce di 148x86 cm sul totale dell'ampiezza. In ogni caso, le dimensioni dei pannelli sono personalizzabili su richiesta.

 

ABOUT LEGNOPAN

Legnopan S.p.A. è un produttore e distributore di materia prima, pannelli, prevalentemente in legno ma anche in altri materiali attivo dal 1979. Leader italiano nella distribuzione destinata a produttori di mobili e arredi in genere, con oltre 12.000 prodotti gestiti a magazzino. L'azienda di Piovene Rocchette, nel Vicentino, ha 25 show room in tutto il territorio nazionale e altri in Germania, Repubblica Ceca, Spagna e Regno Unito. Legnopan S.p.A. è certificata ISO 9001 da quasi 20 anni e dal 2011 anche FSC® e PEFC™.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *