CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime notizie di Arredo e Design

Cerca nel blog

mercoledì 18 settembre 2019

Delvaux "Le 27" si aggiudica il Prix Versailles 2019


Image
 

Vudafieri-Saverino Partners si aggiudica

il Prix Versailles 2019 con Delvaux "Le 27".

Lo studio di architettura milanese ha ottenuto lo "Special Prize Interior 2019", nella categoria"Magasins Europe", con il flagship store Delvaux a Bruxelles:  una dimora ottocentesca reinterpretata in uno spazio a metà tra concept store e galleria d'arte, rivoluzionando il vocabolario del retail di lusso.

 
Image
 

Parigi, settembre 2019 | Ogni anno, dal 2015, il celebre Prix Versailles premia a livello mondiale i migliori esempi di architettura per spazi commerciali, hotel e ristoranti con lo scopo di favorire l'incontro tra creatività, arte ed economia. A vincere lo "Special Prize Interior 2019" all'interno della categoria "Magazins Europe" è "Le 27", flagship progettato da Vudafieri-Saverino Partners a Bruxelles per la Maison belga Delvaux, la più antica casa di pelletteria di lusso al mondo dal 1829. 

 

L'attesa cerimonia di premiazione si è svolta il 12 settembre a Parigi presso la sede dell'Unesco. Ad assegnare il riconoscimento una giuria di otto persone, composta da progettisti di fama mondiale - quali Philippe Starck, Kazuyo Sejima, David Adjaye, Thomas Vonier - e personalità del mondo della cultura e lifestyle, come Francesco Bandarin, Vice Direttore Generale alla Cultura UNESCO, lo chef Ferran Adrià, la direttrice d'orchestra Alondra de la Parra e la fashion designer Iris van Herpen.

 
Image
 

A conquistare la giuria, l'unicità del progetto: ospitato in una maestosa villa su Boulevard de Waterloo, "Le 27"  unisce il savoir-faire delle collezioni Delvaux alla bellezza dei più grandi pezzi del design belga, quadri e ceramiche, trasformando la boutique in un museo in continua evoluzione.  Un luogo di incontro e scoperta, aperto ai visitatori per ammirare i suoi arredi, destinati a cambiare man mano che vengono acquisiti nuovi pezzi.

 

"Siamo felici e orgogliosi di questo riconoscimento. Dal 2012 il nostro studio cura la progettazione degli store Delvaux nel mondo, utilizzando il linguaggio dell'interior decoration per raccontare il brand in modo sempre differente, a seconda delle caratteristiche e della cultura di ciascuna città. Una filosofia che trova coronamento con "Le 27": insieme a Jean Marc Loubier, Chairman e CEO Delvaux, abbiamo voluto creare un luogo unico al mondo, in cui la filosofia ed heritage della Maison hanno la loro massima espressione" raccontano gli architetti Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino.

 
Image
 

Lo spazio - un tempo un'imponente villa privata - ha conservato la sua struttura originale, con le pareti arricchite da modanature ottocentesche, specchi e affreschi. Vudafieri-Saverino Partners ha preservato questi spazi storici, reinterpretando gli interni secondo un linguaggio contemporaneo, ricco di riferimenti colti e raffinati. Le sale si presentano così come una rilettura e celebrazione del design belga del XX secolo. Ne sono un esempio gli espositori a parete, pensati come quadri astratti, il cui design è un omaggio al movimento artistico De Stijl di Mondrian.  

 

L'arredamento è arricchito da pezzi unici dei più grandi designer fiamminghi del Novecento: Jules Wabbes, Pieter de Bruyne, Renaat Braem, Emiel Verannema. All'interno della boutique trovano spazio anche lavori di progettisti belgi contemporanei (Nathalie Dewez, Alain Berteau e Ben Storms) e dei grandi maestri internazionali, come l'italiano Gino Sarfatti. Conduce al primo piano una serie di opere: fotografie dell'artista argentina Romina Ressia, in cui ritratti post-neo-fiamminghi sono combinati ad artefatti quotidiani e kitsch. "Le 27" ospita anche una collezione di ceramiche belghe del XX secolo, le cui forme sorprendenti e pigmenti profondi incarnano lo slancio creativo di artisti locali.

 

Photo Santi Caleca


Delvaux "Le 27

project by Vudafieri-Saverino Partners




--
www.CorrieredelWeb.it

DEESUP, IL MARKETPLACE DEL DESIGN FIRMATO DI SECONDA MANO, CHIUDE UN ROUND DI INVESTIMENTO DA €300K

DEESUP, IL MARKETPLACE DEL DESIGN FIRMATO DI SECONDA MANO, CHIUDE UN ROUND DI INVESTIMENTO DA €300K

La startup lanciata dal programma di accelerazione di LUISS EnLabs, acceleratore d'impresa di LVenture Group, chiude un aumento di capitale di 300 mila euro e si prepara a rafforzare la sua presenza sul mercato internazionale

Deesup, il marketplace per l'acquisto e la vendita di arredi usati di design firmato, ha chiuso un round di investimento di 300 mila euro guidato da LVenture Group assieme a business angel, tra cui alcuni soci di Angel Partner Group (APG), poi confluiti in Italian Angels for Growth (IAG).

La startup lanciata da LVenture Group grazie al programma di accelerazione di LUISS EnLabs, è il primo marketplace italiano dedicato esclusivamente alla compravendita di arredi autentici di design firmato di seconda mano ma anche a "km zero", ossia da esposizione ed equivalenti al nuovo, provenienti da showrooms e distributori. Deesup seleziona solo pezzi iconici ed autentici proposti da venditori privati e professionali e li promuove ad un pubblico di intenditori. La sua missione è quella di portare il design firmato nelle case di tutti attraverso un canale esclusivo in grado di valorizzarlo.

Il mercato del design firmato ha raggiunto il valore di 41 miliardi di dollari nel 2018 a livello globale e si stima possa crescere con un tasso annuo del 3,8% nel periodo 2019-2024. Un settore dove il design di alta gamma Made in Italy recita un ruolo importante, con un valore dell'export stimato in 11 miliardi di euro nel 2018. Ne è testimone Deesup, con oltre il 50% degli ordini sullo shop online effettuati dall'estero, Germania, Belgio e Regno Unito in testa.

Il digitale, inoltre, è uno dei fattori di maggiore impatto sull'economia dell'usato, dove il valore generato dalla compravendita sui canali on line pesa per il 43%, per una cifra complessiva stimata pari a 9,8 miliardi di euro.

"La second-hand economy trainata dal digitale si sta affermando sempre di più e Deesup ha ideato una soluzione capace di intercettare un mercato in forte crescita. Siamo convinti chela startup continuerà ancora più rapidamente il suo percorso di espansione a livello internazionale", ha affermato Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

Crescita sul mercato internazionale e sviluppo della piattaforma con l'utilizzo di tecnologie quali realtà aumentata e machine learning per ottimizzare l'esperienza degli utenti e il processo di valutazione dei prodotti sono gli obiettivi futuri di Deesup, fondata da Valentina Cerolini e Daniele Ena.

"Grazie a questo round di investimento ci apriremo ulteriormente al mercato internazionale e serviremo nuovi paesi dove abbiamo già identificato un target in linea con il nostro prodotto. Il nostro obiettivo è trasformare il riuso in una nuova esperienza di consumo del design di alta gamma: viviamo in un'epoca attenta alla sostenibilità, l'economia circolare rappresenta una grande opportunità per tutti", ha affermato Valentina Cerolini, CEO di Deesup.




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 13 settembre 2019

Progetto STEPPING: pubblicato il primo bando EPC per la riqualificazione di 6 edifici nel novarese

Progetto STEPPING: pubblicato il primo bando EPC

Sei edifici dei comuni di Borgomanero e Ghemme, in provincia di Novara, verranno riqualificati dal punto di vista energetico utilizzando il Contratto di Performance Energetica (EPC).

Grazie al supporto tecnico e giuridico della Regione Piemonte, capofila del progetto europeo STEPPING (Programma Interreg MED), insieme al partner tecnico Environment Park, il Parco Tecnologico torinese specializzato in tematiche green,  è stato infatti possibile creare le condizioni per arrivare al lancio della gara per la riqualificazione energetica di questi edifici.

Gli edifici (2 palazzetti dello sport, 3 scuole e 1 edificio comunale) sono stati individuati per i loro elevati consumi energetici e, di conseguenza, per la necessità di significativi interventi di riqualificazione, compresa la fornitura del combustibile, la manutenzione ordinaria, la manutenzione straordinaria degli interventi di riqualificazione energetica e la conduzione degli impianti di riscaldamento e di acqua calda sanitaria per garantire gli standard di confort prescritti nella normativa vigente anche in tema di risparmio, di contenimento e di ottimizzazione energetica

Il Contratto EPC prevede che una ESCo si impegni a eseguire, con mezzi finanziari propri o di terzi, una serie di interventi e servizi mirati al miglioramento degli edifici, con l'obiettivo di raggiungere un risparmio energetico minimo garantito rispetto ai consumi storici: circa il 50% per Borgomanero e il 36% per Ghemme.

 

 

A proposito di Stepping

Stepping è il progetto finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma INTERREG Mediterranean e vede coinvolti la Regione Piemonte in qualità di capofila, con funzioni di coordinamento e di ente aggregatore dei comuni, e l'Environment Park di Torino con funzioni di partner tecnico nello sviluppo dell'azione pilota per l'avvio di contratti EPC (redazione diagnosi energetiche, documenti tecnici di gara, capitolati, bandi ecc) e nelle attività di comunicazione.

Obiettivo del progetto è quello di incrementare la diffusione degli EPC - Energy Performance Contract - per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici nell'ambito dei paesi europei Mediterranei.



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 6 settembre 2019

Nasce INSIDE DRY, la deumidificazione invisibile firmata Climapac

Addio ad umidità e condensa in casa: nasce la deumidificazione INSIDE DR
Il nuovo sistema di deumidificazione INSIDE DRY di Climapac regola automaticamente il livello di umidità in casa, rendendo gli ambienti ancora più salubri e confortevoli. E lo fa in modo 'invisibile', scomparendo all'interno della parete.

 

 

INSIDE DRY è l'ultima tecnologia firmata Climapacun innovativo sistema di deumidificazione a scomparsa nella parete, in grado di mantenere ottimali le condizioni di umidità all'interno della casa e contrastare la formazione di muffe.

 

Dalla cottura dei cibi ai panni stesi in casa, dalla pulizia delle stanze alla semplice doccia: in un'abitazione vengono immessi nell'aria anche dieci litri di umidità al giornosemplicemente completando le normali attività domestiche quotidiane. Si crea così l'ambiente ideale per l'attecchimento e la crescita della muffa che, oltre ad essere antiestetica, può provocare disturbi alla salute e abbassare notevolmente sia il comfort abitativo che il valore dell'immobile. Seppur fondamentale, arieggiare i locali spesso è poco praticabile o poco efficace e  soprattutto nelle stagioni più fredde e umide  genera una forte dispersione termicaProprio in queste situazioni INSIDE DRY diventa un prezioso alleato per migliorare il comfort e la salubrità indoorattraverso il display comandi, infatti, l'utente può impostare il livello di umidità desiderato nella stanzaselezionare il programma più adatto alle proprie esigenze (adesempio il funzionamento continuo o la modalità turbo) e impostare il timer di accensione.

 

Facile e intuitivo da utilizzareINSIDE DRY rappresenta una soluzione dall'impatto estetico ridotto, che "sparisce"all'interno della parete lasciando a vista solo la placcapersonalizzabile con il display comandi. Grazie alla modalità di installazione ad incasso nella muratura, il deumidificatore di Climapac riduce al minimo l'ingombronon necessita di essere trasportato non è vincolato da tubature o fili elettrici: una volta impostate le funzionalità INSIDE DRY funziona completamente in autonomia. Questo sistema, inoltre, opera in modo indipendente da gli altri impianti presenti in casa, avviandosi ogni qualvolta sia necessario regolare l'umidità, senza bisogno di accendere il riscaldamento, il raffrescamento o la ventilazione. Ma non solo: a differenza di altri deumidificatori portatili INSIDE DRY è dotato di scarico automatico della condensa e non richiede quindi continue operazioni di svuotamento del serbatoio.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *