Cerca nel blog

venerdì 28 novembre 2014

Daikin presenta Kizuna: l’unica garanzia che regala 4 anni di serenità



Immagine in linea 1 
Daikin ha deciso di estendere gratuitamente a 4 anni la garanzia per la gamma residenziale: +2 anni in totale spensieratezza.

Milano, 28 novembre 2014 – Daikin, multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione per applicazioni residenziali, commerciali e industriali, presenta Kizuna, l’unica garanzia nel mercato della climatizzazione residenziale che regala 4 anni in totale serenità.

L’estensione della garanzia Daikin è totalmente gratuita ed è destinata ad un’ampia gamma di climatizzatori residenziali (mono e multisplit) che verranno acquistati dal 1 dicembre 2014 al 31 maggio 2015. Per raddoppiare gli anni di garanzia – da 2 a 4 – sarà sufficiente andare sul sito daikin.it e registrare i propri dati, le matricole delle unità interne ed esterne del climatizzatore e inserire scontrino o fattura d’acquisto. La registrazione deve essere effettuata entro e non oltre 30 giorni dalla data riportata sul documento fiscale di acquisto, che segna l’inizio della garanzia. In alternativa si può contattare il numero verde 800 77 00 66.

La garanzia “legale” di qualsiasi bene materiale dura 2 anni ed entra in gioco ogni qual volta il consumatore riscontri una differenza tra le caratteristiche dichiarate di un prodotto e quelle proprie dell'articolo acquistato. Nel successivo periodo tutte le riparazioni (con rispettive manutenzioni) sono a carico del consumatore finale. Tuttavia Daikin con Kizuna offre il doppio degli anni di garanzia, che per l’appunto ammontano a 4.

Kizuna è un termine che deriva dalla cultura nipponica e significa “forte relazione”. Daikin si augura che questa offerta dia un forte contributo a consolidare la relazione tra l'azienda e la propria clientela.



Daikin
Daikin Industries Ltd. è la multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione per applicazioni residenziali, commerciali e industriali. Tutte le soluzioni di Daikin sono caratterizzate da tecnologie che mirano al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2 come ad esempio i sistemi in pompa di calore ad alta efficienza energetica. In Europa è presente dal 1973 con stabilimenti produttivi in Belgio, Repubblica Ceca, Italia e Germania, Turchia e UK e circa 5.550 dipendenti. Daikin Air Conditioning Italy SpA opera in Italia dal 2002 e oggi è leader del settore con una quota di mercato pari a circa il 30%, 4 sedi, 220 dipendenti e un fatturato per l’anno fiscale 2013 (aprile ‘13 – marzo ‘14) di 345 milioni di euro. Da dicembre 2010 Daikin Italy opera nel mercato del riscaldamento con i sistemi a marchio Rotex e una divisione dedicata. Grazie agli innovativi sistemi in pompa di calore, che si caratterizzano per la massima efficienza energetica, l’azienda è diventata partner CasaClima, agenzia di Bolzano che si occupa della certificazione energetica degli edifici. Nata nel 1924, nel 2014 Daikin festeggia 90 anni di successi e di attenzione a innovazione, sostenibilità e responsabilità ambientale.

giovedì 27 novembre 2014

My Animoto Video

My Animoto Video

VOLATEVIA DI FORMABILIO - LE MENSOLE POETICHE MA FUNZIONALI


Volatevia, progettate per Formabilio dalla designer Livia Chisari, sono mensole perfette per ottimizzare lo spazio con ricercatezza e fantasia.

 

Sono realizzate con fogli di metallo piegato e, come foglie spazzate da una folata di vento, si dispongono lungo le pareti della nostra casa arredandola con una nota poetica e allo stesso tempo funzionale.

Sono una soluzione creativa e originale da sistemare all'ingresso come svuotatasche, in un living come libreria, in bagno come porta oggetti e perfino in camera al posto del comodino, ma sono ideali anche per una originale idea regalo.

Disponibili in tre colori: in bianco per creare suggestivi giochi d'ombra sulla parete, in verde ricordano la primavera o per i più romantici in giallo per richiamare i colori dell'autunno. 



mercoledì 26 novembre 2014

Calvin Klein presenta tappeti moderni collezione 2015



La nuova collezione di tappeti moderni Calvin Klein è già disponibile in Italia, un catalogo giovane nel design e nel prezzo. Arredare la casa delle famiglie con oggetti di design a prezzo sostenibile è l'obiettivo dell'azienda.
Dal mondo dell'abbigliamento, il brand Calvin Klein è cresciuto nella profumeria e negli orologi, ora aggredisce con la forza del marchio anche il mondo degli accessori per la casa con la prospettiva di crescere a ritmi costanti in tutti i principali mercati europei tramite accordi locali.
Il catalogo dei tappeti moderni inizia con oltre 50 modelli in diversi colori, mirati al gusto dei consumatori italiani con particolare attenzione alle dimensioni. Inoltre colma la cronica lacuna della concorrenza offrendo per tutti i design anche la dimensione passatoie per corridoi e aree di gande passaggio.
Ecco la combinazione vincente: marchio di successo, design studiato per la casa contemporanea, ampia disponibilità di formati e naturalmente prezzo vincente!



Scarica il catalogo pdf per visualizzare la collezione della collezione Calvin Klein.









I tappeti moderni Calvin Klein in anteprima su tappeti.it: scarica catalogo e immagini ad alta risoluzione.

Detrazione IRPEF anche per le schermature solari

L’importante risultato è stato ottenuto grazie all’impegno di FederlegnoArredo.

Nella giornata di oggi la commissione bilancio della Camera ha approvato una proposta che estende l’ecobonus del 65% alle schermature solari.
Con l’emendamento 8.37 all’art. 8 del disegno di legge di Stabilità si afferma, tra l’altro, che “La detrazione di cui al comma 1 si applica anche alle spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari”.

La nuova norma conferma il ruolo fondamentale di questi componenti tecnologici nell’ambito dell’efficienza energetica degli edifici, aspetto quest’ultimo peraltro già riconosciuto all’interno del Conto termico di cui al DM 28/12/12.

Inoltre, aver inserito con chiarezza le schermature fra i valori energetici dell’APE è certamente uno strumento che sottolinea il contributo di questi prodotti al risparmio energetico estivo e ne testimonia le ragioni e le qualità, entrambi elementi che vedono Assotende e gli imprenditori di settore sempre più impegnati nel valorizzare una cultura e una professionalità certamente uniche e specialistiche.
«Quello odierno è un risultato che premia le aziende che hanno voluto condividere con FederlegnoArredo un percorso di crescita, collaborazione e sviluppo che ha portato il settore delle tende e delle schermature di nuovo a lavorare fianco a fianco con il mondo dell’arredo, del design e dell’architettura», spiega Roberto Snaidero presidente di FederlegnoArredo.


Milano, 26 novembre 2014

martedì 25 novembre 2014

TERA LIGHT COLLECTION vasi che illuminano l'inverno

TERA ACCENDE L'INVERNO CON LA LIGHT COLLECTION
 
Per personalizzare con gusto gli esterni di attività commerciali, dando un tocco suggestivo in vista dell'inverno, ma anche per giardini e terrazzi residenziali che non si vuole vedere tristi e spogli nelle stagioni più rigide, Tera, azienda specializzata in arredi in&outdoor di qualità 100% made in Italy, propone la sua LIGHT COLLECTION: cinque modelli di vasi in polietilene illuminati dall'interno che, in virtù del materiale con cui sono realizzati, resistono anche a basse temperature, agli agenti atmosferici e sono facili da pulire.

I vasi della LIGHT COLLECTION accendono l'inverno di rosso, verde, fucsia e arancio.

Realizzati ciascuno in diversi colori sono:
- resistenti agli urti
- ecologici, atossici e riciclabili
- leggeri
- resistenti agli agenti atmosferici (fino -50°, +50°)
- inalterabili nel colore 
- facili da lavare senza uso di detersivi
 

Prezzo su richiesta.



Per maggiori informazioni: http://www.tera-italy.com/it/

Liti dei vicini, schiamazzi, traffico: il 70% dei cittadini è infastidito dai rumori diurni, il 45% da quelli notturni


 

Per F.I.V.R.A., l'associazione dei principali produttori di isolanti in lana di roccia e lana di vetro, una nuova legislazione acustica degli edifici è una necessità per migliorare la qualità di vita

 

Milano, 25 novembre 2014 – Entra oggi in vigore la Legge Europea 2013-bis (Legge n. 161/2014) che, all'articolo 19, assegna mandato al Governo, nei prossimi 18 mesi, per riordinare il quadro legislativo dell'inquinamento acustico. Dal momento che, come afferma la Commissione Europea, i cittadini Europei trascorrono il 90% del proprio tempo all'interno di edifici, è auspicabile un profondo aggiornamento della legislazione del comfort acustico indoor (ovvero, in gergo tecnico, dei requisiti acustici passivi degli edifici), poiché le regole attualmente in vigore, risalenti alla fine degli anni '90, non hanno portato gli auspicati benefici ai cittadini. Benefici ottenibili attraverso il corretto isolamento delle abitazioni, grazie all'utilizzo di lana di roccia e lana di vetro, eccellenti isolanti acustici, nonché termici, che impattano positivamente anche sull'efficienza energetica.

 

Il 23% degli italiani considera l'inquinamento acustico il problema ambientale principale che induce al peggioramento della qualità della vita in ambiente urbano, come dimostrato all'interno dello studio "Valutazione della convenienza dell'impatto economico dell'isolamento termo-acustico degli edifici" commissionato da F.I.V.R.A., l'associazione italiana dei principali produttori di materiali isolanti in lana di roccia e lana di vetro, al centro di ricerca CRESME (disponibile sul sito di F.I.V.R.A.). Il 70% del campione di cittadini in esame (400 famiglie italiane) è infastidito da rumori diurni e il 45% da quelli notturni. Tra i rumori più fastidiosi vi sono quelli di moto, auto, animali e vicini di casa. Un dato che non stupisce se si pensa che il 42% delle abitazioni è esposto a fonti di rumore esterne (ad esempio, strade a traffico elevato, ferrovie, locali notturni), e il 35% a quelle interne.


L'esposizione costante al rumore può recare gravi danni, sia di tipo uditivo (ipoacusie di tipo cronico e vertigini) che extra-uditivo, specialmente di natura psico-somatica (effetti sul sistema cardiovascolare, sull'apparato digerente, respiratorio, visivo e su quello riproduttivo) e psico-sociale (su tutti, la perdita del sonno, ma anche effetti sulla salute mentale, interferenza sulla comunicazione verbale ed effetti sulle prestazioni). Questi effetti possono anche diventare irreversibili.   

 

"Un degrado acustico che impatta in modo rilevante sul benessere, sulla salute pubblica e sull'ambiente – dichiara la Prof.ssa Daniela D'Alessandro, Ordinario di Igiene Edilizia e Ambientale presso la Sapienza Università di Roma – che spesso viene sottovalutato. Nell'Unione Europea circa 70 milioni di individui sono esposti a un livello di rumore diurno superiore a 55 dB(A): secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità tale livello di rumore può comportare conseguenze sanitarie rilevanti, quali aumento della pressione sanguigna e rischio infarto. – continua D'Alessandro – In Europa il 30% dei cittadini è esposto a livelli di rumore notturno che superano i 55 dB(A), quasi il doppio del limite raccomandato dall'OMS: è necessario che Istituzioni e cittadini adottino misure, come l'isolamento della propria casa, per contenere quest'inquinamento e assicurare una qualità di vita migliore".

 

Per comprendere a fondo le parole della Prof.ssa D'Alessandro, si consideri che 30 dB corrispondono al rumore emesso dalla ventola del computer, 40 dB al cinguettio degli uccelli, 50 dB ad una conversazione al chiuso, 60 dB ad un ufficio rumoroso, 70 dB al rumore emesso da un'aspirapolvere.

 

Risulta dunque essenziale realizzare un vasto intervento di riqualificazione edilizia per garantire la salute dei cittadini attraverso corretti sistemi di isolamento acustico.

 

Il mercato dell'acustica in edilizia dispone già di soluzioni tecniche e normative all'avanguardia per l'isolamento, ma necessita di un forte intervento legislativo per essere una realtà capace di incidere positivamente sulla qualità della vita degli italiani. Ad esempio, invece di incentivare gli interventi di semplice sostituzione tecnologica, bisognerebbe premiare maggiormente gli interventi complessi, quelli capaci di migliorare la qualità dell'abitare in senso lato. Da questo punto di vista gli isolanti in lana di vetro e lana di roccia, come quelli prodotti dagli associati F.I.V.R.A., possono assolvere non solo alle richieste di comfort acustico ma anche quelle di risparmio energetico, comfort termico, e protezione dal fuoco.

 

Informazioni su F.I.V.R.A.

F.I.V.R.A. (Fabbriche Isolanti Vetro Roccia Associate) è l'associazione italiana dei produttori di lane minerali che si propone di promuovere in Italia l'utilizzo delle lane minerali come materiali isolanti destinati all'edilizia, allo scopo di contribuire in maniera rilevante al risparmio energetico, alla riduzione delle emissioni di CO2, nonché al miglioramento del comfort abitativo termico ed acustico.

Le aziende associate a F.I.V.R.A. sono:

 

 

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.fivra.it

lunedì 24 novembre 2014

Listolight: evoluzione della specie al servizio dell’architetto

Materiale innovativo, riuscito cocktail tra contenuto hi-tech, vale a dire intrinseche caratteristiche tecnico-costruttive e prestazionali, e connotazioni di design,  grazie alla ampia gamma di varianti estetico-espressive in cui viene proposto, Listotech, sistema di pavimentazione e rivestimento a doghe per l'outdoor presentato per la prima volta all'edizione 2008 del Saie di Bologna, si conferma come prodotto dalle elevate potenzialità innovative, grazie alle "interpretazioni evolute" che riescono a darne gli architetti progettisti. Come nel caso di ListoLight, riuscito esempio di "evoluzione della specie", frutto di una originale intuizione e dello studio approfondito dell'arch. Nicola Ceciliot.

Il fattore "luce"
Si tratta di una soluzione segnata da indubbi tratti di originalità, quella 'firmata' dall'architetto Nicola Ceciliot, tra i primi a credere, già nel 2008, in questo prodotto. Un concept innovativo, caratterizzato dal valore aggiunto del 'fattore 'luce', il cui risultato consiste in vere e proprie 'doghe luminose' dal suggestivo effetto scenico.
Un "plus" che enfatizza e accresce le esclusive caratteristiche materico-costruttive del manufatto Listotech, rivelandosi anche, una ennesima dimostrazione della originalità della manifattura italiana, in grado di proporre soluzioni dove l'approfondito contenuto tecnologico va a braccetto con l'invenzione creativa, dando luogo a quel riuscito mix chiamato made in Italy.

Dentro il prodotto
Ma come è fatto ListoLight? Lo abbiamo chiesto allo stesso arch. Ceciliot: laurea allo Iuav di Venezia, cofondatore nel 2005, assieme all'arch. Simone Baldan, dello Studio Project Industry, con sede a Venezia-Mestre, in viale Ancona 30. Una attività di progettazione articolata, quella dello Studio veneziano, che spazia dal residenziale al direzionale, all'alberghiero, dal commerciale all'industriale, fino all'architettura d'interni.
"Tre - inizia Ceciliot - gli elementi primari che compongono il 'case' ListoLight: una parte superiore, realizzata in polietilene ad alta densità; una parte inferiore, in lamina di alluminio 5 mm; due parti tra loro accoppiate tramite serraggio meccanico e che ospitano, all'interno, dei Led interconnessi".
Una sorta di sandwich? "Proprio così. Con precise dimensioni: larghezza 10 cm per uno spessore di 3 cm. Quanto alla lunghezza, tre i 'moduli' disponibili: 10, 50 e 100 cm, così da rendere possibili varie soluzioni compositive, sia nella versione orizzontale del camminamento pedonale sia in quella verticale del rivestimento di pareti, sempre riferendoci, ovviamente, allo spazio outdoor".

Di semplice utilizzo
Un prodotto tutt'altro che semplice... "Semplice e insieme complesso. Semplice per facilitarne la fase di posa, ma con alle spalle un complesso studio, un percorso progettuale che, partendo dalla idea iniziale, è sfociato nella realizzazione dei primi prototipi. Un percorso all'insegna della 'sottrazione', vale a dire la progressiva eliminazione di fattori, componenti e accessori non essenziali, causa di inutili 'complicazioni' nella fase di posa appena ricordata, facilitandone l'utilizzo".
E in fatto di produzione? "Si tratta di un processo complesso, che ci ha spinti a rivolgerci ad aziende di primissimo piano: per la costruzione del 'case', la Novello srl di Noventa Padovana; per le schede Led, la Entity Elettronica srl di Altavilla Vicentina, scelta da Cree, azienda leader mondiale nella produzione di componenti per l'illuminazione a Led, come unico riferimento italiano per la progettazione di soluzioni Led personalizzate. Insomma, quanto di meglio il mercato propone".

Un "jolly" per l'architetto
Passando al lato estetico, quali le caratteristiche più significative per l'architetto progettista? "Innanzitutto - prosegue Nicola Ceciliot - la estrema flessibilità che, assieme alla citata facilità di posa, rende ListoLight un componente in grado di assecondare i più differenti concept progettuali, dando luogo a soluzioni compositive pressoché prive di limiti, in perfetta aderenza alla specificità di ogni singola intuizione creativa. Un prodotto che, di notte, crea fascinose suggestioni di luce, ma senza inestetiche 'prevaricazioni', evidenziando, in un armonico equilibrio, sia il corpo illuminante sia il pavimento o la parete in Listotech, materiale con cui è solidale. Insomma, una 'coppia', come si dice, perfetta".
E di giorno? "Nessun problema, in quanto ListoLight si uniforma totalmente alla pavimentazione o al rivestimento di parete in Listotech, assumendone i tratti estetici della finitura superficiale, fin nelle più sofisticate screziature, grazie a una sorta di camaleontico mimetismo".
Cosa ci può dire sulla personalizzazione del prodotto? "Una peculiarità, ad esempio, consiste nel fatto che la parte superficiale di ListoLight, ricoperta di una resistente pellicola in materiale di sintesi, può essere personalizzata tramite l'incisione di un logo - basti pensare a una struttura alberghiera, a un complesso aziendale o a una residenza di prestigio - o di particolari motivi cromatico-decorativi. Per farla breve, ampio spazio alla fantasia".

Ad alta esistenza
Prodotto per l'outdoor, quindi anche resistente alle condizioni atmosferiche, climatiche e ambientali? "Assolutamente - conclude l'arch. Ceciliot -. Il prodotto è stato sottoposto a tutti i test necessari in fase di prototipazione, risultando non solo conforme ai requisiti specifici della marcatura CE, ma anche composto da materiali con caratteristiche rispondenti ai più rigorosi standard richiesti dal mercato americano".
Qualche esempio? "Grado di protezione IP65, relativamente alla impermeabilità dei corpi illuminanti. 'Carta Gialla', certificazione Usa riguardante il comportamento alla fiamma di un materiale plastico, con superamento della prova UL 94 in classe V0, la più rigorosa. Quindi, prodotto altamente ignifugo. Ciliegina sulla torta, la resistenza a temperature decisamente critiche: da -40 a +50 °C".
Insomma - concludiamo noi - un prodotto promosso a pieni voti.



 
 
LISTOTECH DECKING QUARTZ  s.r.l 
Via De Toni, 6
35011 Campodarsego PD
t. +39 049 9200453 
f. +39 049 9217598

Gas ed elettricita'. Come risparmiare

L
Roma, 24 Novembre 2014. Arriva il freddo e con esso maggiori spese per il riscaldamento e l'acqua calda. Una doccia tiepida d'estate puo' far piacere ma e' improponibile durante l'inverno e questo comporta l'accensione del boiler o della caldaia. Diminuiscono le ore di luce e aumenta la bolletta elettrica per l'illuminazione. Come fare per ridurre al minimo gli sprechi e risparmiare?
Ecco alcuni consigli utili.

Gas per riscaldamento e cucina

* Manutenzione annuale dell'impianto di riscaldamento.
* Il termostato deve essere fissato su 20 gradi.
* Abbassare le tapparelle quando fa buio e verificare la tenuta delle finestre.
* I termosifoni non devono essere coperti o nascosti dietro tende o mobili
* Sfiatare l'impianto di riscaldamento.
* Spegnere il riscaldamento un'ora prima di andare a letto.
* Chiudere i termosifoni dove non serve (es. cucina) e/o dotarli di valvole termostatiche.
* Regolare il forno di cucina su 180 gradi.
* Non far debordare la fiamma oltre la base delle pentole.
* Fare la doccia piuttosto che il bagno, chiudere l'acqua quando ci si insapona.

Elettricita' per illuminazione e riscaldamento dell'acqua

* Effettuare i lavaggi con lavatrici e lavastoviglie a pieno carico e regolare il termostato a 40 gradi, pulire filtro e vaschette.
* Istallare lo scaldabagno vicino al luogo di utilizzazione dell'acqua e regolare il termostato a 60 gradi d'inverno e 45 gradi d'estate, fare la doccia piuttosto che il bagno.
* Limitare l'uso dei lampadari (6 lampadine da 25 watt, tot. 125 watt, consumano il 50% in piu' di una singola lampadina da 100 watt) e dei faretti.
* Pulire le lampadine.
* Nei pianerottoli, scale, negli androni e nelle cucine utilizzare lampade fluorescenti compatte o led.
* Disporre i frigoriferi lontani dalle fonti di calore (cucina e termosifoni), regolare il termostato sulla posizione intermedia, riporre cibi gia' freddi, lasciare uno spazio di 10 cm tra frigo e parete, pulire, annualmente la serpentina e controllare lo stato delle guarnizioni.
* Spegnere completamente tv, hi-fi e registratore (risparmio di 46 milioni di euro/anno in Italia).
* La luce indiretta rende meno e costa di piu'.
* Guardare la televisione con una luce bassa e diffusa.
* Spegnere la luce quando non serve.

Primo Mastrantoni, segretario nazionale Aduc




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


domenica 23 novembre 2014

Il fascino del tempo nella ceramica di Venis

PORCELANOSA News
RIBA - NBS Plus

 

Il fascino del tempo nella ceramica di Venis

Continuando con la rassegna dei prodotti e dei materiali del Gruppo PORCELANOSA presentati nell'ultima edizione del Cersaie, tenuta a Bologna, scopriamo la nuova collezione di pavimenti e rivestimenti di ceramica Newport di Venis.

Venis riprende con eleganza l'aspetto di pavimenti e pareti restaurati in edifici antichi, per realizzare una collezione di aspetto consumato ma attuale, che trasmette con naturalezza gli effetti del tempo, per creare spazi accoglienti.

White, Beige, Natural, Gray e Dark Gray sono i cinque colori di base disponibili per i rivestimenti di pavimenti e pareti che completano la tavolozza cromatica della collezione Newport con la quale la Venis è riuscita ancora una volta a far innamorare il pubblico del Cersaie.

Oltre alla gamma di base, in formato 33,3x100 cm per i rivestimenti e 59,6x59,6 cm per pavimenti, Venis amplia le possibilità nella decorazione di pareti con cinque tipi di rilievi che vengono presentati in tutte le tonalità disponibili. Una varietà di stampati che esaltano la forza estetica della ceramica per trasformarla in una superficie di grande bellezza con una piacevole sensazione tattile che può aggiungere il giusto tocco di calore a pavimenti e pareti in ogni tipo di ambiente.

Le linee sottili di Century e Avenue, le scanalature irregolari di Old e le forme ondulate e di Island e Park, sembrano disegnate per indicare le prossime tendenze nel design d'interni.

PORCELANOSA Grupo




www.porcelanosa.com


venerdì 21 novembre 2014

Arredatutto.com porta l'arredo e il design Made in Italy nel mondo



  • La piattaforma per acquistare online i prodotti dei principali marchi di arredo e design Made in Italy – 20 mila articoli a catalogo di oltre  200 marchi  - supera i confini europei e "sbarca" in Corea
  • Circa 65 articoli su 100 venduti all'estero
  • Sempre più brand italiani del settore decidono di entrare nella piattaforma attratti dalle opportunità del mercato internazionale


Milano, 21 novembre 2014 - Dopo aver conquistato milioni di utenti in Italia ed Europa, Arredatutto.com è pronta a fare il suo ingresso nel mercato globale. La piattaforma di eCommerce tutta italiana, attiva dal 2007 nella distribuzione online dei principali marchi di arredo e design, annuncia oggi il suo sbarco fuori dai confini continentali grazie alla nuove versioni localizzate per i paesi extra-europei.

Si comincia dalla Corea, ma l'obiettivo per i prossimi mesi è raggiungere anche Stati Uniti, Cina e tutti i principali mercati nei quali il Made in Italy è particolarmente apprezzato. "Riuscire ad arrivare in Paesi così lontani è per noi fonte di grande orgoglio -  commenta Demetrio Triglia, presidente e co-fondatore di Arredatutto.com - e dimostra che il prodotto italiano, anche quando è difficile da movimentare come nel caso del mobile, può arrivare ovunque". 

L'obiettivo della società è confermare a livello extra-continentale gli straordinari risultati ottenuti negli ultimi mesi in Italia e in Europa. Nel primo semestre del 2014, Arredatutto.com ha fatto registrare un aumento del fatturato pari circa al 50% grazie soprattutto alle vendite sul mercato estero, che già oggi rappresentano il 65% circa dell'intero giro d'affari della società. Numeri che confermano la sempre maggiore inclinazione dei consumatori a utilizzare il Web anche quando si tratta di acquistare oggetti di arredo. Secondo gli ultimi dati diramati dal Politecnico di Milano in collaborazione con Netcomm, il settore vale solo in Italia 130 milioni di euro, con un trend di crescita del 100% rispetto allo scorso anno.

Al successo della piattaforma contribuiscono in maniera significativa i marchi del made in Italy distribuiti, come, ad esempio, Artemide, Kartell, Calligaris, Bontempi, Smeg, Cattelan Italia, Emu.

"La nostra mission", spiega Alessandro Andreazza, direttore commerciale e co-fondatore della società, "va ben oltre il desiderio di fare business mediante una piattaforma di eCommerce. La competenza maturata nelle dinamiche di vendita sul web e nella gestione della logistica ci permettono di presentarci a tutte le società che operano nel settore del design e arredo come la via più facile per entrare nel mercato internazionale. Il livello di visibilità che una piattaforma come Arredatutto.com può offrire in termini di potenziali acquirenti è equivalente a quello di oltre 50 negozi tradizionali". 

Tutto questo spiega perché sempre più realtà del mondo arredo e design decidano di portare i propri prodotti all'interno del catalogo Arredatutto.com. Solo negli ultimi 24 mesi sono stati siglati accordi di collaborazione con 50 nuovi player del settore (fra produttori e distributori), attratti soprattutto dalle opportunità del mercato internazionale. In totale sono circa 200 i marchi presenti ad oggi sulla piattaforma, che può contare su un servizio di consegna diretta in UE, Svizzera, Norvegia, Corea e parte degli Stati Uniti e un'assistenza online e telefonica in 6 lingue diverse (italiano, francese, inglese, spagnolo, tedesco e coreano). Un modello di espansione che ha portato Arredatutto.com a consegnare negli ultimi dodici mesi più di 12.000 prodotti, per un giro d'affari complessivo di circa 5 milioni di euro.



A proposito di Arredatutto.com

Arredatutto.com è la principale piattaforma italiana di eCommerce per l'arredo e il design di interni ed esterni. Dispone di un catalogo di quasi 20 mila articoli, e 200 marchi,fra arredamento, complementi, illuminazione, elettrodomestici, soluzioni per il riscaldamento, barbecue e articoli per esterni e di un servizio di assistenza in sei lingue. Grazie a un'articolata rete di partner - che comprende corrieri e servizi specializzati per il trasporto, la consegna e il montaggio - Arredatutto.com  è in grado di distribuire i suoi prodotti - dal piccolo complemento all'arredo completo - in tutto il mondo, in tempi brevissimi. Arredatutto.com è un marchio D2A Servizi Srl.




Il Bosco Verticale è irrigato dalle valvole KSB Italia

La simbiosi Natura-Architettura premia anche l'impegno dell'azienda Brianzola verso l'ambiente

 

LE VALVOLE KSB PER IL GRATTACIELO PIÙ BELLO DEL MONDO

 

"Orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di un'opera così unica"

 

Concorezzo, 20 Novembre 2014. È il grattacielo più bello del Mondo e si trova a Milano. A decretare che il Bosco Verticale dell'architetto Stefano Boeri (di Boeri Studio) realizzato da Hines Italia in Porta Nuova a Milano, è il grattacielo più bello del Mondo sono stati i giurati del Premio International Highrise Award, che ogni due anni si riuniscono per scegliere. Anche KSB Italia, multinazionale leader nella produzione e nella vendita di pompe e valvole per il trasporto di fluidi con sede a Concorezzo in Brianza, ha contribuito alla sua realizzazione.

 

La fornitura è complessa e si completa con circa 200 valvole automatiche, valvole a farfalla, valvole a sfera, valvole di ritegno, filtri e compensatori con diametro dal 50 a 250. Le valvole sono destinate al circuito idrico–sanitario, antincendio, condizionamento e riscaldamento. In particolare circa 70 valvole di controllo hanno l'importante e delicato compito di gestire l'irrigazione e il controllo del bilanciamento e della pressione dell'acqua da destinare alla vegetazione del Bosco Verticale.

 

KSB Italia è "fornitrice" storica della città di Milano. Prodotti della multinazionale si trovano per il funzionamento della Stazione Centrale, del Teatro della Scala, alla Fiera di Rho, all'aeroporto di  Malpensa, in diversi ospedali cittadini. Oggi, l'impegno anche nello skyline milanese con la fornitura sia al grattacielo più alto d'Italia, quello Unicredit, e sia in quello più bello del Mondo.

 

Le motivazioni del premio affermano che il «Bosco Metropolitano» è simbolo della simbiosi Natura-Architettura. Due torri residenziali di 80 e 112 m di altezza (27 e 19 piani, 113 residenze totali) in grado di ospitare 800 alberi fra i 3 e i 9 metri di altezza, 11 mila fra perenni e tappezzanti, 5 mila arbusti, per un totale di oltre 100 specie diverse: un corrispettivo di 20.000 m² di bosco e sottobosco che si fa più fitto in altezza.

 

È il primo esempio al mondo di una torre che arricchisce di biodiversità vegetale e faunistica la città che lo accoglie. Questo edificio si sposa con la filosofia di KSB Italia per la quale l'attenzione verso le tematiche ambientali è da sempre una priorità. In occasione dell'annuale giornata dell'ambiente KSB Italia ha distribuito ai dipendenti una piantina di pomodoro, un gesto simbolico per ricordare l'impegno dell'azienda per rendere giorno dopo giorno i suoi prodotti, ma anche l'azienda stessa, sempre più ecosostenibile.

 

"Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di un'opera così unica – ha commentato Riccardo Vincenti, Consigliere Delegato KSB Italia – Un progetto che onora la città di Milano e anche l'Italia intera".

 

L'impegno KSB Italia per l'ambiente: nel 2009 la creazione di un frutteto aziendale, nel 2010 l'installazione di un impianto con pannelli fotovoltaici sul capannone che ha consentito nel 2013 un'energia prodotta totale di 57 MWh, che contribuisce al contenimento delle emissioni di CO2, e ogni anno la pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità rendendo pubblici i risultati e i progressi raggiunti e programmando possibili obiettivi futuri.

 

 

L'impegno green è soprattutto nei progetti e nei prodotti. E' degli ultimissimi mesi per esempio la fornitura alla Cartiera Favini S.p.A., leader nella produzione di carte grafiche e speciali, di una pompa HGM per l'alimentazione caldaia con l'aggiunta di motore KSB SuPremE® da 110 kW con inverter. Tale soluzione consentirà un abbattimento dei consumi energetici, grazie ad un risparmio di circa 40% dovuto al motore KSB SuPremE® da 110 kW pilotato da inverter KSB per la regolazione della velocità.

Rete di imprese: nuove opportunità per il Made in Italy nel Continente Africano





AL VIA LA NUOVA RETE DI IMPRESE IN AFRICA SUB SAHARIANA TARGATA FEDERLEGNO ARREDO EVENTI, IN COLLABORAZIONE CON RODL & PARTNER
Venerdì 14 novembre è stata ufficialmente costituita la prima rete di imprese per la diffusione di interior design in Africa sub sahariana, targata Federlegno Arredo Eventi, in collaborazione con Rödl & Partner, società di consulenza sui mercati internazionali.
Cinque le aziende del settore legno arredo partecipanti al progetto: Gibus spa (tende per esterno), Carpanelli spa (mobili classici), Colombo Mobili srl (mobili classici), Siloma srl (arredamento moderno), Arcari Arredamenti snc (cucine e bagno new classic).
La rete ha l'obiettivo di favorire l'ingresso delle aziende aderenti nell'area sub sahariana, in particolare sul mercato nigeriano, mediante il supporto di un manager di rete e un presidio diretto in loco. Federlegno Arredo Eventi ha promosso e curato la costruzione della rete, ed è supervisore e coordinatore del progetto insieme a Rödl & Partner, che metterà a disposizione una doppia piattaforma, una in Italia e una nel continente africano.
Nonostante il processo di penetrazione commerciale sia agli inizi, in quest'area il made in Italy è molto conosciuto e stimato per l'esclusività dei prodotti, il design, l'alta qualità delle materie prime e il servizio di montaggio su misura.
"Dalle più recenti stime – afferma Roberto Snaidero, Presidente di Federlegno Arredo Eventi - il settore dell'arredo e del design di interni in Africa è cresciuto esponenzialmente. Con la creazione della rete vogliamo rendere più accessibile alle aziende una tale opportunità, e siamo convinti che sarà un successo perché il made in Italy non ha eguali nel mondo".
Da qualche anno infatti l'Africa sub sahariana è un mercato oggetto di interesse da parte di molte imprese italiane. Nella consapevolezza delle sue potenzialità Federlegno Arredo Eventi si è già attivata per promuovere le aziende del settore presso gli addetti ai lavori locali mediante l'organizzazione di missioni e incontri B2B, che hanno consentito di penetrare in aree la cui crescita non ha nulla da invidiare a quella dei paesi maggiormente sviluppati.
Secondo i consuntivi elaborati dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi infatti, nel primo semestre del 2014 le esportazioni in quest'area del macrosistema arredamento hanno raggiunto i 62,87 milioni di euro, con una significativa incremento del +29,7% rispetto al corrispondente periodo del 2013.
Le stime poi segnalano che nel 2030 la popolazione urbana dell'Africa arriverà ai 748 milioni di persone, superando quella europea che si fermerà a 685 milioni.
Proprio seguendo i segnali positivi e promettenti riguardanti quest'area, nel solo 2014 un quinto di tutte le missioni B2B organizzate da Federlegno Arredo Eventi ha avuto come meta l'Africa sub sahariana, in particolare Kenya, Nigeria e Ghana.
Per il prossimo anno è inoltre prevista un'implementazione delle attività in questo continente, con una novità rispetto al passato: l' attività di internazionalizzazione infatti non proporrà più solamente missioni imprenditoriali B2B mirate, bensì un programma di veri e propri macro progetti, con una strategia di lungo periodo e di maggior respiro. Le aziende infatti necessitano sempre più di un approccio globale e a lungo termine, per creare occasioni di business stabili e durature.
Milano, 20 novembre 2014

© Federlegno Arredo Eventi SpA
C.F. 06987590152 Tel. +39 02806041 Fax +39 0280604392

FEED

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI